Skip to content

Carbon Nanotubes Reinforced Cement Composites - Applications & Performances

Informazioni tesi

  Autore: Lorenzo Milesi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Bergamo
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Scienze dell'architettura e dell'ingegneria edile
  Relatore: Luigi Coppola
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 123

Carbon nanotubes (CNT) , discovered by S. Iijima in 1991, are an allotropic form of the carbon as well as graphite and diamond. CNT can be seen as graphite sheets rolled up on themselves forming a cylinder with closed extremities. Two types of carbon nanotubes are known: Single Wall NanoTubes (SWNT), formed by one graphite sheet rolled up, and Multi Wall NanoTubes (MWNT) similar in appearance to a number of graphite sheets rolled together.
CNTs have unique mechanical properties that make them close to ideal reinforcing materials (modulus of elasticity higher than 1 TPa, yield tensile strength between 20 and 60 GPa). In addiction to mechanical properties, CNTs are also highly electrically and thermally conducting. CNTs have several distinct advantages as a reinforcing material for cements: greater strength, high energies request for crack propagation and the smaller diameters of CNT means that they can be more widely distributed in the cement matrix. About electrical properties, it showed that the addition of CNT to cement paste leads to a notable decrease in volume electrical resistivity and a distinct enhancement in compressive sensitivity. Particularly, the electric conductivity of CNT/cement composites varies with stress: the number of contact points of CNTs increase with increase of loading, and the more the contact points are the lower electric resistivity will be. The present paper concludes describing the proposal research to evaluate mechanical and pressure-sensitive properties of CNT/cement composites. In detail, the purpose is to analyze variations in terms of electrical resistivity by changing stress condition are obtained by adding a minimum amount of CNT and by treating preliminary CNT by immersion in acid solutions.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
7 Chapter I CARBON NANOTUBES 1 THE DISCOVERY OF CARBON NANOTUBES In 1985 the American chemist Richard E. Smalley discovered that, in particular situations, the atoms of carbon compose some orderly structures of spherical form: the fullerenes. The structure, after a following loosening, tends to roll up on itself, getting a typical cylindrical form: the carbon nanotubes (CNT). They can likewise be seen to the fullerene as one of the carbon allotropic forms. In the 1991 Sumio Iijima, at the NEC Fundamental Research Laboratory of Tsukuba (Japan), used a high resolution transmission electron microscope (TEM) in order to study the particulate created in an electric discharge between two carbon electrodes. He discovered this particulate contained structures consisting of a lot concentric carbon tubes. One year later, Thomas Ebbesen and Pulickel Ajayan, also they at the NEC in Tsukuba, developed an efficient method to manufacture great quantities of these so-called Multi Wall NanoTubes (MWNTs). Subsequently, in 1993, the Iijima group, at the NEC, and the Donald Bethune, at the IBM Almaden Research Center in California, independently discovered the Single Wall NanoTubes (SWNTs). In the last decade, a lot of researches about carbon nanotubes began. In the few years from their discovery innumerable interesting characteristics and many potential applications are individualized. 1.1 FULLERENES Among the most promising substances for the possible nano-technological implications must surely be remembered the crystalline carbon in its various forms. Till 1985 only

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

carbon
concrete
pressure sensitive
cnt
nanotubes
reinforced
cement composites

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi