Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'evento culturale come fattore di sviluppo locale: il caso del Festival Internazionale di Musica ''Pietre che Cantano''

L’oggetto della presente tesi consiste nell’analisi del ruolo che gli eventi culturali, negli ultimi decenni, stanno assumendo nelle politiche di gestione e di sviluppo del territorio locale, come occasione di ridefinizione dell’identità di una comunità.
Nell’ultimo decennio gli investimenti aziendali in comunicazione hanno puntato sempre più sull’organizzazione di eventi a scapito della pianificazione dei mezzi classici: è così che il settore degli eventi si sta rivelando essere oggi il nuovo strumento del marketing.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione L’oggetto della presente tesi consiste nell’analisi del ruolo che gli eventi culturali, negli ultimi decenni, stanno assumendo nelle politiche di gestione e di sviluppo del territorio locale, come occasione di ridefinizione dell’identità di una comunità. Nell’ultimo decennio gli investimenti aziendali in comunicazione hanno puntato sempre più sull’organizzazione di eventi a scapito della pianificazione dei mezzi classici: è così che il settore degli eventi si sta rivelando essere oggi il nuovo strumento del marketing. Nel primo capitolo del presente lavoro si analizzerà come l’evento culturale possa oggi essere preso in esame ed analizzato quale una delle più adeguate chiavi di lettura delle società contemporanee, permettendoci così di comprendere, sotto una prospettiva sociologica, tutti i principali mutamenti che, negli ultimi decenni, hanno inciso sulle nostre società, trasformandole in espressione del clima culturale postmoderno. Nel secondo capitolo, che si focalizzerà più su un’analisi delle implicazioni economiche degli eventi, si passerà ad analizzare l’evento culturale quale strumento di city marketing: l’area urbana si trasforma così in un’impresa che fronteggia nuovi mercati a cui offre beni e servizi attraenti con il fine di ottenere un vantaggio competitivo territoriale. Si analizzerà anche come gli eventi culturali offrono importanti occasioni di riposizionamento strategico d’immagine e sono uno dei modi più immediati per rendersi visibili all’esterno ed esprimere un’immagine vincente. L’avvento dell’era postmoderna ha comportato, inoltre, una radicale revisione del ruolo della cultura: nell’attuale sistema di consumo, l’evento culturale nasce per rispondere alle nuove esigenze dei consumatori contemporanei e soprattutto al bisogno di identificazione ed appartenenza, tipico delle nuove metropoli. Alla luce di queste considerazioni, il terzo capitolo verrà interamente dedicato al Festival Internazionale della Musica “Pietre che cantano”, il nostro caso studio: a conclusione della tesi si dimostrerà come tutte le strategie di marketing precedentemente citate ed analizzate, solo nel loro ambito teorico, possano trovare reale applicazione, con conseguenze più e meno positive. Nella migliore delle ipotesi, gli eventi dovrebbero essere legati in modo permanente all’immagine della singola città che li ospita per divenire così, negli anni, una vera e propria componente essenziale della sua offerta: è proprio questo il caso del Festival Internazionale della Musica “Pietre che cantano”, giunto quest’anno alla sua undicesima edizione. Dopo una breve parentesi riguardo la storia del festival, verrà dimostrato come, dopo il devastante sisma del 6 Aprile 2009, “Pietre che cantano” sia riuscito progressivamente a recuperare le radici dell’identità locale ed ad attirare un turismo di qualità che ha contribuito positivamente alla tutela ed allo sviluppo del territorio aquilano. Grazie all’impegno ed alla dedizione del suo ideatore e Direttore artistico, la Professoressa

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione, Informazione e Marketing

Autore: Giulia Caltabiano Contatta »

Composta da 32 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4491 click dal 27/05/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.