Skip to content

Aviation English: analysis of corpus data and tentative proposal for a learner corpus

Informazioni tesi

  Autore: Sara Alizieri
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Pavia
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Linguistica
  Relatore: Cecilia Andorno
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 96

Since 1998 the aviation community, fostered by the International Civil Aviation Organization (ICAO), has been undergoing a global standardization process concerning language use in international communications. English has gradually become the official language of aviation. Major difficulties with this highly specialized and constrained language, also known as Aviation English or Airspeak, put air-ground communications at severe risk. In case of danger, standardized phraseologies, i.e. regulated pronunciation of numbers, acronyms, abbreviations, and a finite number of possible messages structured in a concise and unambiguous way, are fundamental, however not sufficient. Previous research have highlighted that real ATC messages diverge from ICAO standards. In this regard, the present investigation is twofold. Firstly, it aims to verify if ATC messages included in two chosen corpora, namely Air Traffic Control Simulation Speech Corpus (ATCOSIM) and Air Traffic Control (ATC) Corpus confirm previous research results or if their structure fulfills ICAO standards. To carry out the analysis, a list of lexico-grammatical and pragmatic features typical of everyday conversations, and, thus, which should not occur in air-ground transmissions are identified by referring to ICAO Manual of Radiotelephony (2007) and Procedures for Air Navigation Services – Air Traffic Management (PANS-ATM) 4444 (2007) and then compared among the corpora. Results show that real ATC utterances are not compliant with standards in many respects. Possible motivations for their employment are, therefore, determined. In the second part of this paper a learner speech corpus of Aviation English is proposed. Taking ATCOSIM and ICLE corpora as a reference, a set of design criteria are discussed and a tentative description of the would-be corpus is provided.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduction With the birth of the civil aviation in the 50s, the English language was adopted by the aviation community and gradually became its official language. Since then, as a consequence of the internationalization of air navigation, English has gained a vital role in air-ground communications and has also become the lingua franca in most working fields, such as science, medicine, technology and economy, which were increasingly developing worldwide. In order to guarantee air safety and to help operators from different countries to understand each other quickly and correctly, it has been necessary to establish a common standardized communication code, the air traffic control (ATC) phraseology, for routine situations and also to closely attend to the plain language to be used in all cases not covered by phraseology. The organization in charge of overseeing this elaborate and delicate issue is the International Civil Aviation Organizazion (ICAO) by means of a dedicated team of operational and linguistic experts, the Proficiency Requirements in Common English Study Group (PRICESG), formed in 2000. The Study Group has been founded with the aim to analyze aviation language, highlighting possible weaknesses that could cause troubles in communication, and to make a list of recommended practices to be included in the Manual on the Implementation of ICAO Proficiency Requirements (Doc 9835 AN/453) published in 2004. The introduction of the Manual constitutes a fundamental step toward the achievement of a fully harmonised and safe sky, since it provides reliable specifications as concerns air navigation. If such regulations were in force in the 70s, maybe the Tenerife accident in 1977 would not have happened, avoiding the tragic loss of 578 lives. However, ATC phraseology is only one of the aspects of language playing a role in miscommunication. A high percentage of incidents and accidents in previous years were, indeed, dependent on the difficulty encountered by pilots and air traffic controllers to elaborate messages in plain English (or English for General Purposes, or EGP), e.g. to explain that some unexpected event, neither included in phraseology nor concerning any technical aspects, and hence not belonging to Aviation English, hinders a manoeuvre. It is, therefore, necessary for air traffic operators to achieve full competence not only in ATC phraseology and English for Specific Purposes (ESP), but also in General English (or EGP). Several have been the training programs and testing systems developed in the last decades, and many aviation schools have seen the light as an answer to the evergrowing aviation industry. Nevertheless, only recently national authorities have emphasized the relevance of regulated and validated testing services, which in turn implies the need for testers to demonstrate testing competence and for operators to receive dedicated training in all three areas of language (phraseology, ESP and EGP) with special regard to speaking and listening skills, given the nature of ATC messages. Furthermore, being air navigation an international industry, involving both native and non-native speakers, and, most importantly, considered the extremely high technicality of the vi

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

learner corpus
corpus-based data analysis
pragmatics
speech
atc communications

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi