Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le banche sul Web: realtà e prospettive

Questo mio lavoro intende approfondire alcuni aspetti relativi al nuovo ed interessante canale Internet, sorto per la distribuzione, l’informazione e la pubblicità di servizi e prodotti bancari. L’Internet Banking, è certamente, un argomento che ha già coinvolto numerosi studi e ricerche, e che, può dirsi, già in buona parte analizzato.
C’è, però, un tema ancora poco sviluppato e oggetto di una più limitata attenzione, vale a dire il rapporto tra il sito Web della banca e il cliente. E’ da qualche mese che la rete Internet si sta “affollando” di siti e portali finanziari, approntati da istituti di credito sempre più aggressivi e determinati. Per questa ragione, è utile conoscere il livello e la qualità di questi mezzi di “dialogo” e d’operatività del canale Internet. Capacità di informare, capacità dispositive, ricchezza di contenuti, funzionalità, semplicità, sicurezza, condizioni e costi, opportunità ed assistenza, sono tutti fattori che modellano un canale distributivo e lo rendono idoneo a svolgere le sue funzioni. Il mercato italiano è caratterizzato da un basso livello di cultura informatica e finanziaria, e il sito Web della banca dovrà tener conto queste difficoltà e questi limiti, prevedendo strumenti e strategie atte ad istruire e persuadere la clientela.
Nel capitolo I s’introdurranno alcuni concetti essenziali per definire il campo d’approfondimento dell’Internet Banking e della banca virtuale. Saranno, altresì, spiegate terminologie e significati che si riferiscono all’utilizzo della tecnologia informatica, e che, oramai, rientrano quasi nel lessico comune. Infine, sempre nel capitolo I, si farà luce, con attenzione, alle differenti motivazioni che spingono le banche ad “approdare” sulla rete Web.
Nel capitolo II verranno evidenziate le cause e le conseguenze che coinvolgono il cliente nella scelta,,nell’accettazione e nella fruizione di servizi bancari on line, con accenno anche a teorie comportamentali che fanno capo a Freud, Maslow ed Herzberg. Si sottolineeranno, inoltre, i vantaggi e gli svantaggi del cliente, le moderne tecniche di interazione con la banca e le responsabilità delle parti nei contratti bancari sottoscritti e gestiti on line.
Il capitolo III riguarderà, in maniera approfondita, l’architettura, l’operatività dei servizi disponibili sul sito Web delle più importanti e particolari realtà bancarie del nostro paese. Per comprendere e prevedere con maggior sicurezza le evoluzioni dell’Internet Banking, è stato opportuno studiare e verificare le strutture e le interfacce che si frappongono tra gli istituti di credito e la clientela. A questo proposito si evidenzieranno tutte le caratteristiche principali e fondamentali per rendere il sito bancario un efficace strumento di distribuzione, e soprattutto, un indispensabile elemento per ricercare la soddisfazione della clientela.
Le analisi svolte permetteranno di avere una più precisa idea su come e cosa sia possibile attivare ed ottenere da un sito Internet. Il lettore potrà avere una visione di sintesi dei requisiti, delle peculiarità, dei pregi e delle idee dell’offerta bancaria italiana, anche nelle tabelle conclusive del capitolo III.
Non potevo non spendere parole sull’argomento della sicurezza e dei suoi sviluppi futuri nelle transazioni e nelle gestioni on line dei conti e del danaro, data la particolare attenzione della clientela a quest’argomento che genera prudenze e timori spesso ingiustificati. Infine, qualche accenno verrà dato al commercio elettronico e alle nuove tecnologie quali il Wap e le Smart Card. Vedremo, difatti, come queste innovazioni e queste realtà influiscono sugli sviluppi dell’Home Banking.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Capitolo I Tecnologie e distribuzione: nuovi scenari per le banche 1.1 Premessa La tipologia di servizi offerti ha subito negli ultimi tempi evoluzioni profonde, e lo stesso è da dirsi per la maniera di offrirli al pubblico. Questa situazione sta generando un ambiente più competitivo, che pone nuovi problemi agli istituti di credito e li obbliga a fare scelte strategiche nella propria gestione interna. L’evoluzione dei mercati bancari e dei mercati dei capitali è da qualche anno contagiata da un evento straordinario di cambiamento dello scenario concorrenziale: la diffusione di Internet 1 quale innovativo sistema e canale di informazione, comunicazione, distribuzione e transazione. Le nuove tecnologie consentono efficacemente il processo produttivo senza limiti di spazio e di tempo, permettendo di “virtualizzare” i canali distributivi in funzione delle specifiche esigenze dei differenti segmenti di mercato. Inoltre, la tecnologia nella distribuzione riduce le barriere all’ingresso per i nuovi entranti 1 Semplificando, Internet può essere oggi definita come un’infrastruttura complessa le cui diverse parti si esprimono attraverso la stessa lingua (TCP/IP), che connette computer sparsi in tutto il mondo, consentendo loro di trasmettere in diversi modi.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Claudio Scarpati Contatta »

Composta da 144 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2977 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.