Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Rilevamento apparecchiature e consumi elettrici dell'impianto di incenerimento rifiuti sanitari di Roma

Nella società attuale le macchine elettriche, ed in particolare i motori, sono entrate a far parte della vita quotidiana. Esse trovano un vastissimo campo di utilizzo: dalle applicazioni più comuni, quelle con cui si ha a che fare tutti i giorni, come ad esempio gli elettrodomestici, ad applicazioni più specifiche, come negli impianti industriali. Gli impianti di incenerimento dei rifiuti non sono da meno, in essi infatti vengono utilizzate numerose macchine elettriche in ogni comparto, alle quali sono assegnati i più disparati compiti. Ancora oggi purtroppo quando si acquista un motore elettrico, il parametro che maggiormente influenza la scelta di un prodotto, piuttosto che un altro, è il prezzo. Spesso ci si dimentica, invece, che un motore ha un costo di esercizio molto più elevato di quello di acquisto, infatti il costo dell’energia consumata da un motore elettrico, durante tutto il suo ciclo vitale è mediamente il 98% del costo totale del motore.
Lo scopo di questo lavoro è stato quindi quello di determinare, presso l’impianto di incenerimento dei rifiuti sanitari di Ponte Malnome (Roma), il numero di marche produttrici di motori elettrici diverse utilizzate, allo scopo di uniformare per quanto possibile i motori installati, sia in base alla marca produttrice che in base alla taglia, ed ottimizzare così la gestione dei pezzi di ricambio dei motori stessi.
Inoltre si è effettuata l'analisi dell’effettivo utilizzo di ogni macchina rispetto al servizio a cui è assegnata, proponendo l’eventuale sostituzione di motori di taglia non idonea con motori più adeguati, o suggerendo la sostituzione dei motori che hanno mostrato i maggiori assorbimenti con motori ad alta efficienza. Infine si è creato un database utile al controllo futuro degli assorbimenti e dell’utilizzo delle macchine dell’impianto, allo scopo di stabilire l’influenza dei singoli motori rispetto al consumo totale dell’impianto ed il reale stato di salute degli stessi.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 Altri 22% Illuminazione 4% Motori elettrici 74% Introduzione: Nella società attuale le macchine elettriche, ed in particolare i motori, sono entrate a far parte della vita quotidiana e sono sotto gli occhi di tutti in continuazione, anche se ormai non ci si fa quasi più caso. Esse trovano un vastissimo campo di utilizzo: dalle applicazioni più comuni, quelle con cui si ha a che fare tutti i giorni, come ad esempio gli elettrodomestici, ad applicazioni più specifiche, come negli impianti industriali. Gli impianti di incenerimento dei rifiuti non sono da meno, in essi infatti vengono utilizzate numerose macchine elettriche in ogni comparto, alle quali sono assegnati i più disparati compiti. Ancora oggi purtroppo quando si acquista un motore elettrico, il parametro che maggiormente influenza la scelta di un prodotto, piuttosto che un altro, è il prezzo. Spesso ci si dimentica, invece, che un motore ha un costo di esercizio molto più elevato di quello di acquisto, infatti il costo dell’energia consumata da un motore elettrico, durante tutto il suo ciclo vitale è mediamente il 98% del costo totale del motore, che comprende anche l’acquisto (1,3%) e la manutenzione (0,7%). Inoltre basti pensare che nel settore industriale italiano quasi il 74% dei costi di fornitura di energia elettrica è attribuibile ai consumi dei motori e si stima che nell’Unione Europea sia circa il 65%, comportando elevati costi sia in termini energetici che ambientali, per rendersi conto che bisogna assolutamente fare qualcosa per ridurre tali consumi. Nonostante questo ancora si cerca di risparmiare sul costo di acquisto, scegliendo motori dalle basse prestazioni, ma dal costo sicuramente inferiore, senza pensare che un eventuale Figura 0.1: Influenza del consumo di energia sul costo totale di un motore elettrico. (Fonte:I motori elettrici ad alta efficienza, Gestione energia n. 4/2002) Figura 0.2: Influenza delle principali cause di consumo elettrico in ambito industriale. (Fonte:I motori elettrici ad alta efficienza, Gestione energia n. 4/2002) 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% Manutenzione 0,7% Acquisto 1,3% Energia elettrica 98%

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Riccardo Quaranta Contatta »

Composta da 113 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 384 click dal 06/06/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.