Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La riforma dei servizi pubblici locali

Questo lavoro si propone di affrontare la tematica dei servizi pubblici locali, anche tenendo conto dei recenti fermenti riformistici, delineando le tappe che, nel lungo processo di creazione del servizio pubblico locale, sono servite per arricchire la materia di prospettive sempre nuove e provenienti da più istanze, in ultimo quella comunitaria. Partendo da una sistemazione concettuale del servizio pubblico e di servizio pubblico locale come species del primo, si è sviluppato il discorso prendendo in considerazione cronologicamente tutti i risultati a cui si è pervenuti negli anni. Dalla prima legge sulla municipalizzazione del 1903, che di fatto prevede un assetto monopolistico nella gestione, passando per il testo unico del 1925, fino ad arrivare ai tempi più recenti, quando negli anni Ottanta e Novanta il dibattito sui servizi pubblici locali entra nel vivo e si denotano numerose incursioni della giurisprudenza interna e dei nuovi principi comunitari.
Infine si è tentato di delineare la situazione odierna, analizzando i risultati a cui si è pervenuti, e cercando di tracciare le prospettive di sviluppo dei servizi pubblici locali.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Premessa Nello Stato moderno la tematica dei servizi pubblici locali assume un’importanza centrale che nel corso degli anni è andata ampliandosi, inglobando temi nuovi e differenti, e sviluppando interessi spesso anche contrapposti. Le modificazioni incorse nella disciplina di tale tematica hanno dapprima avuto ad oggetto esigenze di governo pubblico del mercato, in seguito lo sviluppo dell’iniziativa privata e via via, con l’affermazione di interessi più ampi, sono affiorate considerazioni connotate da una visione sociale, che garantisse dei parametri certi per il servizio pubblico erogato dagli Enti locali e garantisse anche una loro estensione ed accessibilità pressoché universale. Se inizialmente ciò che contava era la semplice erogazione di un servizio, senza troppe pretese in ordine al suo contenuto, nei cento anni dalle prime municipalizzazioni ad oggi i servizi pubblici locali sono molto cambiati. Le finalità a cui sono rivolti ora comprendono profili di valorizzazione della qualità degli stessi, di maggiore considerazione per il cittadino come utente e di maggiore responsabilizzazione della pubblica amministrazione nei suoi rapporti con i privati, che in una società civile affermata e votata al benessere sociale diventano sempre più esigenti. Le considerazioni più attuali hanno riguardato l’economicità della gestione dei servizi pubblici locali, che nascono proprio al di fuori del mercato

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Fabio Animobono Contatta »

Composta da 184 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8457 click dal 08/06/2011.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.