Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La trascrizione del contratto preliminare di compravendita immobiliare (diritto civile)

la tesi è incentrata su un argomento di diritto civile, La trascrizione del contratto preliminare di compravendita immobiliare. è articolata su quattro capitoli.
Il primo capitolo , composto di nove paragrafi , si intitola : Il contratto preliminare.
Il secondo capitolo, articolao in diciotto paragrafi, si intitola : La trascrizione.
Il terzo capitolo, articolato in undici paragrafi , si intitola : La legge n. 410 del 2001.
Il quarto capitolo, articolato in otto paragrafi , si intitola : La cancellazione.
Completano l' opera : L' Introduzione ; Le Conclusioni ; La Bibliografia.

La possibilità di avvalersi degli istituti del contratto preliminare e della trascrizione dello stesso rispondono a due esigenze , entrambe meritevoli di tutela, presenti nel campo della contrattazione. Da un lato, vi è l’esigenza di adeguamento ad una realtà, quella commerciale, sottoposta a non infrequenti mutamenti di assetti; dall’altro, vi è l’esigenza di certezza che deve caratterizzare la contrattazione a qualsiasi livello.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo primo : il contratto preliminare 4 CAPITOLO PRIMO IL CONTRATTO PRELIMINARE PARAGRAFO PRIMO RAPPORTI TRA CONTRATTO PRELIMINARE E CONTRATTO DEFINITIVO Il contratto preliminare e il contratto definitivo rappresentano , nell’ambito della medesima sequenza , due realtà fra di loro complementari e peraltro distinte , tanto sotto il profilo logico, quanto sotto il profilo giuridico . Infatti , mentre il primo descrive l’assetto prefigurato dalle parti , il secondo sancisce la volontà delle stesse di dare vita a tale assetto . L’ approfondimento di cui è stato oggetto il tema del contratto preliminare si giustifica con la necessità di configurarlo in funzione della dinamica dei rapporti commerciali , e questo è avvenuto tramite il superamento di un’impostazione che non riconosceva l’autonomia giuridica del preliminare di un contratto consensuale . Occorre effettuare una duplice considerazione . Da un lato , non è necessario che , nel contratto preliminare , il contenuto del contratto definitivo sia indicato in toto . Dall’ altro , è possibile che le parti stabiliscano , nel contratto definitivo , un assetto differente da quello previsto nel contratto preliminare ; naturalmente , per fare questo, dovranno essere in accordo fra di loro .

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Alessandro Delprato Contatta »

Composta da 200 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6545 click dal 15/06/2011.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.