Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il processo di acquisto del consumatore: la self-satisfaction

La soddisfazione puo' essere analizzata anche applicando una teoria sviluppata negli ultimi anni: la self-congruity. Essa identifica il rapporto tra l'immagine che un consumatore ha di se stesso e l'immagine del potenziale consumatore di un bene. Se tale rapporto tende ad 1 la soddisfazione aumenta, viceversa no.
Lo studio mira a comprendere se esiste self-congruity e dunque soddisfazione, ancor prima che un consumatore compia un acquisto o entri in contatto con il bene. Il lavoro di tesi mira a capire se esiste la soddisfazione del negozio.
Questo tipo di tesi non studia l'ambiente o il clima del negozio, oggetto di altre branche del marketing, ma mira ad indagare la parte psicologica piu' nascosta dei soggetti che acquistano.
La tesi, poiche' si posiziona al termine di uno studio triennale, non mira a fornire una teoria o dei dati certi, ma mira a comprendere meglio alcune dinamiche che probabilmente saranno oggetto di studi successivi da parte del sottoscritto.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Cap 1. Self Satisfaction, esperienza di acquisto e Consumer Well-Being 1.1 Dalla Self Satisfaction all’esperienza di consumo Self Satisfaction è un concetto creato dai vertici aziendali agli inizi degli anni `90. Lo scenario che si delineava era caratterizzato dalla presenza di un alto tasso di competitività e un certo livello di saturazione del mercato; per sopravvivere era necessario modificare le credenze e le visioni aziendali. “In prima approssimazione l’approccio Self Satisfaction può essere definito come quello che considera la soddisfazione della clientela l’obiettivo principale dell’azione manageriale, ritenendo che il suo conseguimento permetta la perseguibilità degli obiettivi aziendali a medio e lungo termine” 1 In generale la “soddisfazione” può essere definita come una particolare sensazione di piacere derivante dal confronto fra le prestazioni percepite di un prodotto e le proprie aspettative. Quando le prestazioni di un prodotto sono inferiori alle aspettative, il cliente è insoddisfatto, quando corrispondono alle aspettative è soddisfatto e, nel momento in cui eccedono, il cliente è estremamente soddisfatto o addirittura entusiasta. 2 1 Gambel L. Leonardo (2003), Il modello dell’eccellenza, Milano: Franco Angeli pp.106 2 Urban L. Glen (2004), The emerging era of consumer advocacy, cit pp. 77-82

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Pietro Colella Contatta »

Composta da 59 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1446 click dal 10/06/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.