Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progetto di una Rete Virtuale Privata (VPN)

In questa tesi viene ottimizzato il numero di sedi di una azienda dislocata sul territorio italiano da collegare con una rete virtuale utilizzando il solutore Cplex ed il linguaggio AMPL.

Mostra/Nascondi contenuto.
VIRTUAL PRIVATE NETWORK  Cos'è una rete VPN?   Una rete VPN (Virtual Private Network) permette a computer ubicati in sedi fisiche  diverse di stabilire un collegamento tramite Internet. Questa soluzione elimina la  necessità di ricorrere a costose linee ,dedicate poiché la connessione a Internet  permette di collegare sia sedi diverse sia utenti remoti. Poiché le connessioni a  Internet sono connessioni pubbliche, e quindi per definizione non protette, sono  esposte al rischio di pirati informatici che possano intercettare e modificare i dati  trasmessi sul Web. Con una rete VPN è tuttavia possibile crittografare i dati e inviarli  in modo sicuro ad un computer (o gruppo di computer). Quindi creare una rete  privata significa creare una rete accessibile solo agli utenti autorizzati ,a differenza  del Web accessibile a tutti. La rete in questione è però una rete virtuale poiché il  collegamento tra i computer remoti non è fisico ma basato sul Web. Per poter  utilizzare un'applicazione installata sui sistemi della propria azienda, i dipendenti che  lavorano fuori sede devono semplicemente collegarsi ad un sito Web specifico e  immettere una password.            3

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Adriana Spacagna Contatta »

Composta da 42 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1549 click dal 10/06/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.