Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Preparazione di nanocristalli di semiconduttori come marcatori luminescenti biocompatibili

Scopo di questo lavoro di tesi è la sintesi e la caratterizzazione di nanocristalli semiconduttori stabilizzati con molecole di derivazione biologica al fine di ottenere marcatori luminescenti biocompatibili.
Nello specifico saranno sintetizzati nanocristalli di CdSe attraverso l'uso di microemulsioni water-in-oil al fine di ottenere quantum dots in micelle inverse che modellino le dimensioni e che rimangano relativamente stabili nel tempo, per poi confrontare le variazioni delle proprietà ottiche di questi nanocristalli rispetto ad altre soluzioni degli stessi stabilizzati con molecole organiche: amminoacidi (Cisteina), piccoli peptidi (Glutatione), proteine (Albumina). Una volta ottenuti quantum dots stabilizzati, tramite differenti procedure e variando le condizione si proverà a portare in soluzione acquosa i nanocristalli stabilizzati.
Informazioni inerenti le proprietà ottiche saranno ottenute tramite misure con tecniche fluorimetriche stazionarie e risolte nel tempo correlate successivamente con la morfologia e le dimensioni che si ricaveranno tramite analisi al microscopio elettronico e al microscopio a forza atomica.

Mostra/Nascondi contenuto.
SCOPO DELLA TESI Scopo di questo lavoro di tesi è la sintesi e la caratterizzazione di nanocristalli semiconduttori stabilizzati con molecole di derivazione biologica al fine di ottenere marcatori luminescenti biocompatibili. Nello specifico saranno sintetizzati nanocristalli di CdSe attraverso l'uso di microemulsioni water-in-oil al fine di ottenere quantum dots in micelle inverse che modellino le dimensioni e che rimangano relativamente stabili nel tempo, per poi confrontare le variazioni delle proprietà ottiche di questi nanocristalli rispetto ad altre soluzioni degli stessi stabilizzati con molecole organiche: amminoacidi (Cisteina), piccoli peptidi (Glutatione), proteine (Albumina). Una volta ottenuti quantum dots stabilizzati, tramite differenti procedure e variando le condizione si proverà a portare in soluzione acquosa i nanocristalli stabilizzati. Informazioni inerenti le proprietà ottiche saranno ottenute tramite misure con tecniche fluorimetriche stazionarie e risolte nel tempo correlate successivamente con la morfologia e le dimensioni che si ricaveranno tramite analisi al microscopio elettronico e al microscopio a forza atomica. 1

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Biotecnologiche

Autore: Christian Bellacanzone Contatta »

Composta da 102 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 735 click dal 10/06/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.