Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La quotazione in borsa delle SGR. Analisi e prospettive.

La tesi si impronta sulla ricerca dell'importanza delle risorse intangibili, ed in particolare del capitale intellettuale delle imprese e sul relativo potere di creare ricchezza e crescita. In particolare, lo studio si è concentrato sul peso di questo capitale in particolari tipi di imprese, le sgr, società di gestione del risparmio, e dell'alto valore che esso assume in sede di quotazione in borsa. Lo scopo ultimo è stato quello di dimostrare come strutture così snelle come possono essere le sgr, con un organico asai ridotto, possano avere una così alta concentrazione di intangibles da avere quotazioni in borsa di particolare rilevanza.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Andrew Carnegie 1 “…L’unico capitale insostituibile che un’organizzazione possiede è il sapere e la capacità dei suoi membri. La produttività di questo capitale dipende dall’efficienza con cui i membri condividono le loro competenze con coloro che possono usarle…” Come testimoniato dalle parole sovra citate, la ricchezza, la crescita e lo sviluppo dell’economia di oggi dipendono soprattutto dalle risorse intangibili, e in particolare dal capitale umano e dalle competenze professionali e intellettuali che gli appartengono. Il presente lavoro di tesi vuole essere una testimonianza di come, in alcuni tipi di società, gli intangibili riescano ad avere un peso ancora più preponderante che in altre, nella scalata al successo, e di come risultino l’unica chiave per affermarsi in un mercato economico globale così vasto e competitivo. Nel Capitolo 1 abbiamo mostrato la composizione del capitale intellettuale, passando velocemente in rassegna i primi studi e le prime definizioni sull’argomento, fino a giungere alle metodologie di calcolo di tali risorse. Il Capitolo 2 si apre con la descrizione del tipo di società che abbiamo deciso di analizzare, società di investimento e in particolare società di gestione del risparmio, fondamentalmente caratterizzate dall’assenza di una qualsiasi produzione, e quindi dall’attività di “vendita”. Si è cercato di porre un confronto con gli altri settori economici, passando poi all’introduzione alla psicologia degli investimenti e al rapporto con la clientela, solido punto di forza di questo tipo di società. Questo ultimo aspetto in particolare è quello che ci siamo prefissati di approfondire nei due capitoli successivi, 1 Cfr. “The Empire of business”, 1902.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Teresa Iuliano Contatta »

Composta da 184 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 584 click dal 17/06/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.