Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Internet e gli italiani: il rapporto con la rete di cittadini e imprese

La presente ricerca è un lavoro finalizzato a fare il punto della situazione in Italia per quanto concerne l’uso di Internet negli anni dal 2002 al 2005. I dati dei quali mi sono servita mi sono stati gentilmente forniti grandi case di ricerca statistica quali ad esempio l’AcNielsen/NetRatings, l’IDC e l’Osservatorio Nazionale della Società dell’Informazione, promosso dal MIT.
Nella tesi si cerca di fare il punto su chi è il navigatore italiano medio, come usa Internet, con quali finalità. Ma anche quale uso fanno della rete le aziende, con che finalità e vantaggi. Queste tematiche sono state sviluppate nell’ottica di comprendere quali cambiamenti negli ultimi anni hanno portato alla situazione attuale, cioè come e quando l’Italia abbia cominciato ad usare la rete e in che situazione ci si trovi nel 2006 rispetto agli altri paesi europei. Ho cercato anche di ipotizzare sviluppi futuri e conseguenze dell’eventuale mancato sviluppo.
Grazie a dati molto dettagliati che consentono di associare ogni click effettuato durante l’attività di navigazione al profilo socio-demografico del navigatore ho approfondito il tema del divide di genere e geografico in Italia, fino a pervenire in conclusione a delle descrizioni di navigatori “tipo”.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 2 La società dell’informazione Il termine “Società dell’Informazione” appariva per la prima volta, circa dieci anni fa, nella presentazione di un documento di grande importanza per il futuro dell’Europa, il cosiddetto Libro Bianco Delors su “Crescita, Competitività ed Occupazione” del dicembre 1993. 9 Il termine ebbe subito grande successo perchØ rappresentava molto bene i profondi cambiamenti che si intravedevano sull’onda prorompente delle nuove tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione. Quello che fu intravisto nel 1993 è oggi la nostra realtà di vita quotidiana, la Società dell'Informazione, infatti, ormai permea la realtà di ogni giorno, è intorno a noi, è nelle cose che facciamo quotidianamente. Essa è il personal computer che usiamo per lavorare o studiare, la rete globale da cui raccogliamo le informazioni che ci servono, è presente quando andiamo dal medico o in un ufficio pubblico, quando decidiamo di programmare una vacanza o come trascorrere il tempo libero. La realtà è che la Società dell'Informazione ha modificato il nostro modo di vivere e di consumare, nonchØ di intendere la collettività. E sta anche influenzando fortemente la competitività delle imprese e ha aperto nuove frontiere di ricerche in ogni campo. Tutto ciò è successo molto rapidamente sull'onda delle nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT, Information and Communication Technology). L'affermarsi nella Società dell'Informazione è quindi necessario perchØ un paese progredisca e cresca, dalla scuola alla sanità, all'ambiente, lo sviluppo tecnologico può fornire il contributo determinante per migliorare la qualità della nostra vita. ¨ quindi di fondamentale importanza per la crescita del nostro paese lo sviluppo dell'ICT a livello capillare sia delle aziende che dei singoli cittadini. Parte importante dell’ ICT è l’utilizzo e l’espansione del Worl Wide Web ovvero di quella rete, definita poi Internet che in realtà è un insieme articolato di reti interconnesse, diffuse su scala mondiale, collegate tra loro attraverso canali trasmessivi diversi (cavi, onde, radio, satelliti) che offre a qualunque pc si connetta in qualunque parte del mondo la possibilità di dialogare, cercare informazioni e scambiare file con qualunque altro pc, annullando lo spazio fisico come se i due fossero presenti in quel dato momento nel medesimo luogo. Internet è la realizzazione di un sogno sempre presente nell’umanità, quello di poter dialogare con tutti gli individui della società umana, 9 Cap "Introduzione", Rapporto statistico sulla Società dell'Informazione in Italia, promosso dal Ministero per le Innovazioni e le Tecnologie (MIT), 2004, presente nel sito: http://www.innovazione.gov.it

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Antonella Lisa Borgaro Contatta »

Composta da 86 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 479 click dal 20/06/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.