Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il sistema aziendale e i modelli matematici: applicabilità e limiti. Alcuni casi

Oggetto di questo studio è l’analisi delle relazioni e connessioni tra l’entità azienda e i modelli matematici in considerazione della notevole importanza che essi assumono nel contesto della gestione aziendale. L’impiego dei modelli matematici in azienda permette al responsabile delle decisioni di possedere un quadro di sintesi della realtà in modo da poter prendere delle decisioni nella maniera più razionale possibile.
L’obiettivo di questo studio consiste nel verificare quali sono i limiti al supporto informativo fornito dai modelli matematici e nel sottolineare l’importanza della conoscenza della base teorica su cui si fonda un modello matematico: solo attraverso la sua conoscenza, infatti, il management aziendale può ravvisarne i limiti e il reale contributo informativo che esso produce. Ove non si abbia questa conoscenza, l’utilizzo dei modelli costituisce una notevole fonte di rischio per il sistema aziendale in quanto potrebbe condurre a decisioni divergenti rispetto a quelle ottime.
Per raggiungere l’obiettivo che ci si è posti, verranno descritti alcuni dei principali modelli matematici impiegati nella gestione aziendale valutandone i punti di forza e i punti di debolezza. In particolare, l’impostazione del lavoro percorrerà lo schema logico che segue. In primo luogo verranno definiti i concetti di sistema, teoria, e modello al fine di illustrare le posizioni assunte dalla dottrina economico aziendale in relazione a detti termini di riferimento; di seguito verranno analizzate le diverse tecniche di ricerca operativa trattando i problemi di decisione in condizioni di certezza e in condizioni di incertezza. Verranno, quindi, trattati i problemi di programmazione matematica con particolare riferimento alla programmazione lineare; di seguito verrà presentato un modello per la determinazione della livello di spesa pubblicitaria ottima e per la previsione delle quote di mercato future utilizzando il processo stocastico delle catene di Markov.
Nel capitolo seguente, verrà discusso uno strumento di ricerca operativa: lo studio di fattibilità. A titolo di esempio, lo studio fa riferimento alla realizzazione di un progetto software con due diversi livelli alternativi di qualità. Per questo motivo verrà presentato un modello matematico per la determinazione del punto ottimo di qualità del software e in seguito verrà correlato tale punto ottimo con il rischio imputabile alla qualità determinando, così, il punto ottimo di qualità del progetto complessivo.
L’ultimo capitolo è dedicato alle problematiche di internal auditing che deve affrontare il revisore interno quando, nello svolgimento della sua attività, si trova a dover revisionare un modello matematico impiegato in azienda.
Il lettore sarà guidato all’interno di questo studio dal seguente filo conduttore: qualsiasi modello matematico deve essere usato in azienda solamente come supporto per prendere delle decisioni; il modello matematico non può essere l’unico supporto informativo ma deve essere messo in relazione con degli altri; devono essere conosciuti i limiti della base teorica su cui si fonda al fine di conoscere gli eventuali limiti del risultato ottenuto. In altre parole, non deve sussistere una relazione diretta e meccanicistica tra il risultato del modello matematico e la decisione che ne scaturisce. Tale decisione verrà realizzata solo se viene confermata da un adeguato sistema di supporti informativi decisionali, di cui i modelli matematici costituiscono una componente ma ne non esauriscono il contenuto.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 I - L’AZIENDA E I MODELLI MATEMATICI SOMMARIO: I - 1. Oggetto e obiettivo dello studio. - I - 2. Impostazione dell’analisi. I - 1. Oggetto e obiettivo dello studio. Oggetto di questo studio è l’analisi delle relazioni e connessioni tra l’entità azienda e i modelli matematici in considerazione della notevole importanza che essi assumono nel contesto della gestione aziendale. L’impiego dei modelli matematici in azienda permette al responsabile delle decisioni di possedere un quadro di sintesi della realtà in modo da poter prendere delle decisioni nella maniera più razionale possibile. L’obiettivo di questo studio consiste nel verificare quali sono i limiti al supporto informativo fornito dai modelli matematici e nel sottolineare l’importanza della conoscenza della base teorica su cui si fonda un modello matematico: solo attraverso la sua conoscenza, infatti, il management aziendale può ravvisarne i limiti e il reale contributo informativo che esso produce. Ove non si abbia questa conoscenza, l’utilizzo dei modelli costituisce una notevole fonte di rischio per il sistema aziendale in quanto potrebbe condurre a decisioni divergenti rispetto a quelle ottime.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Aldo Battista Contatta »

Composta da 265 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 18630 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 32 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.