Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi dei quadri di riferimento per il turismo sostenibile tra teoria e pratica

Scopo di questo lavoro è quello di presentare il turismo sostenibile attraverso dei quadri di riferimento: partendo dalle cause che hanno portato alla nascita del concetto, si prosegue presentandone l’evoluzione fino ai giorni nostri attraverso i principali punti di riferimento (documenti e politiche) per arrivare al caso di studio: il turismo sostenibile a Venezia.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 PREMESSA Da parecchi anni si è diffuso il concetto di sviluppo sostenibile in diversi settori e, soprattutto, in molte politiche condotte dalle autorità di governo. Ma si può parlare di sostenibilità anche nel settore turistico? Sì: il turismo sostenibile è un argomento che si sta pian piano diffondendo fra l‟opinione pubblica e uno punto di riferimento di pianificazione delle politiche nelle località turistiche. Spesso, però, non se ne conosce il significato o questo non è perfettamente chiaro. Scopo di questo lavoro, perciò, è quello di presentare il turismo sostenibile attraverso dei quadri di riferimento: partendo dalle cause che hanno portato alla nascita del concetto, si prosegue presentandone l‟evoluzione fino ai giorni nostri attraverso i principali punti di riferimento (documenti e politiche) per arrivare al caso di studio: il turismo sostenibile a Venezia. Nel primo capitolo, per poter inquadrare da subito la nascita del termine turismo, si tralascia la trattazione di tutte quelle forme per così dire di “prototurismo” che dalle prime civiltà (es. nell‟epoca romana le vacanze al mare o nelle ville di campagna degli aristocratici), poi lungo il corso del Medioevo (pellegrinaggi) fino al Rinascimento ( viaggi a fini culturali, commerciali e militari) si sono sviluppate. Si introduce quindi il concetto di turismo moderno, cioè quella forma di viaggio di piacere che si sviluppa dalla rivoluzione industriale fino alla prima guerra mondiale negli USA e fino alla seconda in Europa. Da questo, si passa a parlare della forma attuale di turismo quale fenomeno di massa. Se ne analizzano le caratteristiche, le motivazioni che lo hanno generato, a chi è rivolto e gli effetti che ha indotto. Negli anni ‟70-‟80 del ‟900, nel quadro generale della questione ambientale, nascono le prime riposte agli impatti ambientali, culturali, economici del turismo di massa. La principale è costituita dal turismo sostenibile che, a partire dalla fine degli anni ‟80, si sviluppa a livello internazionale. Una sua prima definizione, infatti, ci viene presentata nel rapporto “OUR COMMON FUTURE” del 1987, redatto dalla Commissione Mondiale sull‟Ambiente e lo Sviluppo, organo dell‟ONU. Nel documento viene presentato il concetto di sviluppo sostenibile che, inglobando la sfera ambientale, economica e sociale, si rivolge anche alle attività turistiche che toccano col loro operato questi tre settori.

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Marta Faccin Contatta »

Composta da 67 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 933 click dal 23/06/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.