Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Libertinismo e sessualità sul palco del teatro della Restaurazione

La Restaurazione viene considerata come una tranche della storia britannica, caratterizzata da incertezza sociale e politica, durante la quale i cittadini assunsero uno stile di vita piuttosto sregolato. I temi delle opere riflettevano in maniera fedele l’atmosfera della società e della corte, nelle quali venivano alla luce vari intrighi sessuali.
Lo scopo di questa dissertazione è quello di analizzare il tema della sessualità, con particolare riferimento ad alcune opere.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 PREFAZIONE Questo lavoro nasce dall‟esperienza vissuta in prima persona nella Universty of Hull, nella quale ho avuto occasione di effettuare il programma Erasmus per un periodo di circa cinque mesi. Durante questo soggiorno, ho frequentato un corso riguardante il teatro della Restaurazione inglese e, attraverso l‟analisi di alcuni testi fondamentali dell‟epoca e la messa in scena di un‟opera presa in esame, sono entrata in contatto con questa parte della storia inglese. In sostanza, questa epoca iniziò con l‟ascesa al trono di Carlo II Stuart nel 1660, in seguito al periodo di Protettorato di Oliver Cromwell, il quale governò Inghilterra, Scozia e Irlanda con, appunto, il titolo di Lord Protettore e si concluse con il regno di Giacomo II Stuart (1685-1689). La Restaurazione viene considerata come una tranche della storia britannica, caratterizzata da incertezza sociale e politica, di insoddisfazione e delusione durante la quale i cittadini assunsero uno stile di vita piuttosto sregolato. I valori tipici della borghesia, come l‟individualismo e il giudizio privato fecero la loro comparsa nella società e penetrarono nella letteratura. I temi delle opere riflettevano in maniera fedele l‟atmosfera della società e della corte, nelle quali venivano alla luce vari intrighi sessuali e, non a caso, i cittadini tentavano di estrapolare dalla vita che conducevano i piaceri più disparati. L‟assunto secondo il quale i personaggi presentati sul palco fossero meno umani dei loro alter ego è errato e gli stessi spettatori vedevano gli attori non come meri personaggi che interpretavano una vita lontana dalla loro, ma come persone che vivevano e condividevano la stessa vita.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Angelica Di Michele Contatta »

Composta da 146 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1254 click dal 23/06/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.