Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Bacini di trattamento e aree umide artificiali per la realizzazione di eco-sistemi filtro

Gli argomenti di studio del presente lavoro di tesi sono incentrati sulla tutela della qualità delle acque dei corpi idrici superficiali.
La crescente degradazione della qualità delle acque superficiali è da attribuire principalmente alle fonti di inquinamento di origine antropica, puntuali e diffuse, che non solo rendono le acque non utilizzabili per i differenti usi, dalla potabilizzazione agli scopi turistico-ricreativi, ma portano alla distruzione e alla scomparsa degli habitat connessi all‟ecosistema acquatico, con conseguenze sulla biodiversità e la naturalità.
Considerando che l‟effluente trattato contiene un carico inquinante residuo che esercita un rilevante impatto ambientale sul corpo idrico ricettore, il controllo e le restrizioni imposte dalla normativa sugli scarichi derivanti dai sistemi di depurazione non ne assicurano la totale protezione.
Nello studio sono analizzati i criteri e i principi per l‟inserimento, la realizzazione e la localizzazione di bacini di fitodepurazione e di lagunaggio e di aree umide artificiali in ecosistemi-filtro.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Maria Carmela Lo Ponte Contatta »

Composta da 178 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 316 click dal 29/06/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.