Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Valutazione delle competenze nelle imprese sociali

La tesi parla delle competenze utilizzate nelle imprese sociali. Da un inquadramento giuridico dalla nascita di esse ad oggi e studia quattro casi pratici.
Il titolo del lavoro pone l’accento sulla valutazione delle competenze nelle imprese sociali. La valutazione dei modelli organizzativi e lo sviluppo delle matrici ci ha aiutato nella ricerca dei punti di forza e delle debolezze nelle imprese sociali. L’obbiettivo del primo capitolo è stato quello di dare delle nozioni generali e spiegare come il diritto ha permesso l’entrata delle imprese sociali, facendo una legge che l’ha riconosciuta. Si è evidenziato anche quali sono le tipologie di imprese sociali in modo ma avere un quadro più chiaro e dettagliato. L’obbiettivo del secondo capitolo era far capire come possano servire le forme di business e le matrici per lo sviluppo e la competitività delle imprese sociali. L’obbiettivo del terzo capitolo, invece è scovare le competenze chiave delle imprese sociali ed esaminarle al meglio per ottenere lo sfruttamento dell’impresa al cento per cento. In fine il quarto e ultimo capitolo ha l’obbiettivo di fornire informazioni nazionali e locali sulle imprese sociali. Per questo motivo sono state inserite due interviste poste a due imprenditori sociali, questo ci ha esposto quali sono le criticità nelle imprese, evidenziando anche la piccola percentuale delle imprese sociali presenti in Basilicata.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Per capire il significato di Impresa sociale, si indagano le tematiche che portano a capire cosa succede all’interno di questa “nuova impresa”. L’obiettivo della tesi è descrivere lo sviluppo imprenditoriale delle Imprese sociali, spiegandone le caratteristiche , le competenze e i fabbisogni dell’imprenditore sociale. La struttura della tesi è composta da un primo capitolo che descrive le origini dell’ Impresa sociale e da successivi capitoli che contengono approfondimenti su temi ritenuti di particolare importanza per la comprensione del fenomeno. Il capitolo 1 propone lo sviluppo storico delle Imprese sociali, le cause e le problematiche dello sviluppo con riferimenti al diritto e alle normative che hanno dato “potere” alle Imprese sociali. Propone anche, un quadro chiaro sulle forme societarie dell’impresa sociale. Il capitolo 2 trova spazio il dibattito circa la connotazione aziendale dell’ Impresa sociale e l’analisi del grado aziendale, raggiunta secondo il modello del ciclo di vita. Si analizzano i modelli gestionali dell’impresa sociale, dando spazio anche ai modelli meno frequenti ed utilizzati. Si analizza, ancora la struttura della swot analysis, spiegando le funzioni e l’utilizzo della matrice. Il 3 capitolo evidenzia le competenze organizzative, esponendo prima il significato, ruotando nei diversi ambiti , e successivamente in riferimento alle imprese sociali, capendo cosa deve fare un imprenditore o non fare per avere successo nella sua impresa sociale.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Valeria Ferrandina Contatta »

Composta da 89 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 319 click dal 28/06/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.