Skip to content

Il nodo logistico di Gioia Tauro a servizio della Sicilia. Potenzialità e criticità per il settore agrumicolo.

Informazioni tesi

  Autore: Antonino Battaglia
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Reggio Calabria
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria civile e ambientale
  Relatore: Domenico Gattuso
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 186

Da quando l’economia vive di scambi (cioè da sempre) il problema più complicato non è stato quello di produrre le merci, ma quello di farle arrivare dove erano richieste. Con un particolare non trascurabile: che non si trattava e non si tratta di una partita a due, produttore da una parte e consumatore dall’altra, ma di una partita ad almeno tre giocatori; il terzo giocatore è la logistica con tutto quello che le compete (infrastrutture, mezzi di trasporto, impianti e uomini). Ovviamente oltre a muovere l’economia, ovvero persone e cose, la logistica è anche una parte dell’economia; addirittura, per molti paesi e per molte regioni è l’attività economica prevalente e il motore principale dello sviluppo sia personale che collettivo. Ad esempio, l’area di Rotterdam, solo con la logistica, contribuisce per il 17% all’intero PIL olandese; in Lettonia la logistica garantisce circa la metà di tutti i posti di lavoro. L’Italia purtroppo anche in questo settore fa storia a sé, infatti, pur godendo di una posizione geografica privilegiata al centro del Mediterraneo, ponendosi come piattaforma logistica naturale per gli scambi del mondo intero, mancano le volontà e gli interventi per rilanciare il Paese nella prospettiva della logistica.
La promozione del trasporto marittimo come integrativo e parzialmente alternativo al trasporto stradale e ferroviario non mira ad una sua contrapposizione agli altri sistemi, quanto piuttosto allo sviluppo di una politica del trasporto multimodale che consenta un uso più efficiente e razionale delle modalità disponibili, coniugando le esigenze della mobilità delle merci con quelle sociali. Per delineare e selezionare gli interventi utili per lo sviluppo infrastrutturale ed operativo del trasporto marittimo sono necessari: una migliore interazione con gli altri sistemi di trasporto; un miglior sfruttamento dei porti in funzione della loro posizione geo-economica attraverso interventi volti alla riduzione dei costi dell’approdo, alla creazione di spazi dedicati al cabottaggio, alla riduzione dei tempi operativi; l’introduzione di strumenti che possano incentivare la domanda di trasporto via mare ( ad esempio ticket ambientali).
La seguente tesi ha l’obiettivo di dimostrare come il porto di Gioia Tauro si possa rivelare un importate polo a servizio dell’intera economia siciliana ed in particolare del settore agrumicolo siciliano.
L’obiettivo generale di questa tesi è quello di dimostrare come il porto di Gioia Tauro, non inteso come porto in senso lato ma come polo logistico, possa rappresentare un importante volano di sviluppo per tutta l’economia siciliana e calabrese.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Da quando l‟economia vive di scambi (cioè da sempre) il problema più complicato non è stato quello di produrre le merci, ma quello di farle arrivare dove erano richieste. Con un particolare non trascurabile: che non si trattava e non si tratta di una partita a due, produttore da una parte e consumatore dall‟altra, ma di una partita ad almeno tre giocatori; il terzo giocatore è la logistica con tutto quello che le compete (infrastrutture, mezzi di trasporto, impianti e uomini). Ovviamente oltre a muovere l‟economia, ovvero persone e cose, la logistica è anche una parte dell‟economia; addirittura, per molti paesi e per molte regioni è l‟attività economica prevalente e il motore principale dello sviluppo sia personale che collettivo. Ad esempio, l‟area di Rotterdam, solo con la logistica, contribuisce per il 17% all‟intero PIL olandese; in Lettonia la logistica garantisce circa la metà di tutti i posti di lavoro. L‟Italia purtroppo anche in questo settore fa storia a sé, infatti, pur godendo di una posizione geografica privilegiata al centro del Mediterraneo, ponendosi come piattaforma logistica naturale per gli scambi del mondo intero, mancano le volontà e gli interventi per rilanciare il Paese nella prospettiva della logistica. La promozione del trasporto marittimo come integrativo e parzialmente alternativo al trasporto stradale e ferroviario non mira ad una sua contrapposizione agli altri sistemi, quanto piuttosto allo sviluppo di una politica del trasporto multimodale che consenta un uso più efficiente e razionale delle modalità disponibili, coniugando le esigenze della mobilità delle merci con quelle sociali. Per delineare e selezionare gli interventi utili per lo sviluppo infrastrutturale ed operativo del trasporto marittimo sono necessari: una migliore interazione con gli altri sistemi di trasporto; un miglior sfruttamento dei porti in funzione della loro posizione geo-economica attraverso interventi volti alla riduzione dei costi dell‟approdo, alla creazione di spazi dedicati al cabottaggio, alla riduzione dei tempi operativi; l‟introduzione di strumenti che possano incentivare la domanda di trasporto via mare ( ad esempio ticket ambientali). La seguente tesi ha l‟obiettivo di dimostrare come il porto di Gioia Tauro si possa rivelare un importate polo a servizio dell‟intera economia siciliana ed in particolare del settore agrumicolo siciliano. L‟elaborato si articola in nove capitoli; nel primo vengono introdotti alcuni concetti relativi alla logistica distributiva analizzando le varie strategie di distribuzione. Il secondo capitolo affronta, invece, le problematiche relative al trasporto delle merci individuando: le unità di carico, le unità di trasporto, i vari modi di trasporto, gli attributi relativi ai tempi ed ai costi di trasporto sugli archi e sui nodi. Il terzo capitolo individua alcune fra le principali filiere produttive nazionali proponendo una nuova classificazione ed introducendo alcuni concetti relativi all‟utilizzo delle tecnologie dell‟informazione e comunicazione (ITC) nello sviluppo delle filiere logistiche. Nel quarto capitolo si analizza il settore agrumicolo determinando, dapprima, l‟intera produzione agrumicola nazionale per poi concentrarsi sulla produzione siciliana e sulla distribuzione territoriale di tale produzione. Il quinto capitolo analizza l‟offerta di trasporto nella regione siciliana con particolare riferimento alla portualità siciliana. Nel sesto capitolo, invece, si 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

trasporto marittimo
strada
ferrovia
sicilia
logistica
filiera
calabria
settore agrumicolo
trasporto combinato
agrumi
intermodale
trasporto intermodale
unità di trasporto
unità di carico
filiera logistica
sistema portuale integrato
mare
combinato
filiera pesce
porti
canali distribuzione
ict
trasporto stradale
trasporto ferroviario

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi