Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Rivoluzione Industriale inglese. Variabili economiche e dibattito storiografico

L'elaborato si propone di analizzare le vicende che l'Inghilterra visse tra il XVIII e il XIX secolo, comunemente conosciute con il nome di Rivoluzione Industriale.
Nell'opera vengono prese in considerazione tutte le principali variabili, da quelle più strettamente economiche sino a quelle socio-politiche e geografiche, che gli studiosi nel corso degli anni hanno ritenuto determinanti per il corso della storia e contemporaneamente vengono esposte le principali posizioni che animano il dibattito circa l'importanza e le conseguenze che questo evento ebbe sulla storia del paese e del mondo intero.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione L'argomento trattato da questo lavoro è la Rivoluzione Industriale inglese. A questo avvenimento non sono attribuibili coordinate temporali precise: né il suo inizio né la sua fine possono essere ricondotti a una data esatta. Quando si parla di Rivoluzione Industriale infatti si fa riferimento alle vicende dell'Inghilterra tra la seconda metà del secolo XVIII e la metà del secolo successivo. Thomas S. Ashton la colloca tra il 1760 e il 1830 1 , ma altri studiosi la postdatano anche di un ventennio. In ogni caso, in questo periodo a cavallo dei due secoli, l'economia inglese, e conseguentemente la società britannica, vissero una profonda trasformazione che mutò radicalmente l'aspetto dell'isola: se questa nel 1750 aveva ancora la maggior parte delle caratteristiche di un paese preindustriale, l'Inghilterra di un secolo dopo, nel 1850, era a tutti gli effetti un paese industrializzato, il primo paese industrializzato della storia. L'obiettivo di questa tesi è quello di cercare di individuare, per quanto è possibile, quali furono i fattori che condussero a questi mutamenti, cercando di comprenderne la natura e le conseguenze che ebbero sulla società inglese. Per fare questo, il testo è organizzato in tre parti e suddiviso in capitoli, in ognuno dei quali ho cercato di isolare gli argomenti da me ritenuti di maggiore rilevanza, fattori che gli storici hanno individuato e ritenuto determinanti per far sì che la storia prendesse la direzione che ha preso. A tal proposito, va premesso che i fattori in gioco sono moltissimi, tanti quante 1 T. S. Ashton, La rivoluzione industriale 1760-1830 , Laterza, Bari, 1975 6

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Silvio Traverso Contatta »

Composta da 104 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4726 click dal 05/07/2011.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.