Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I Templari tra Storia e Mito

Il mistero che avvolge l’Ordine dei Templari, il suo mito, le leggende, le fantasie e le credenze che vi ruotano intorno, rappresentano il motore dell’infinita ricerca esistente in merito a tale fenomeno.
Non è di certo un caso che il dibattito sui Templari sia sempre stato vivo e denso di curiosità all’interno della società europea. Interessante risulta l’opera compiuta dagli intellettuali che dal secolo XVI in poi, scrissero sull’Ordine assegnando un nuovo e non più passivo ruolo ai Cavalieri del Tempio, i quali da sprovveduti monaci e soldati si sarebbero da lì a poco trasformati in istruiti ricchi maghi pieni di potere.
Ma perché anch’io ad un certo punto comincio a provare il desiderio di leggere, interrogarmi, scrivere di queste vicende? Per lo stesso motivo per cui questo fenomeno storico richiama a sé tanti appassionati, studiosi esperti e profani, che si lasciano trasportare dalla magia di quel tempo caratterizzato in particolare dall’esistenza di quell’ordine di cavalieri su cui tanti misteri continuano ad esistere.
Io decido di esplorare questo tema a modo mio, senza prescindere dalle fantasie e dalle leggende che lo avvolgono e lo rendono tanto affascinante unendo però questi elementi ad una ricca e concreta ricerca storica. Pertanto ho cercato di ricostruire le vicende storiche che hanno riguardato l’Ordine templare utilizzando prevalentemente una storiografia scientifica, cercando di limitare al massimo l’utilizzo della copiosa produzione pseudo-scientifica, che spesso risulta eccessivamente fantasiosa e scarsamente documentata, ma che nonostante questo mantiene un proprio ruolo ed una propria responsabilità nella creazione e nella diffusione del mito dei Templari.
Ho arricchito questa mia ricostruzione anche con una ricerca svolta proprio a Malta tramite lo studio delle fonti conservate all’interno della National Library, cui ho dedicato un intero capitolo redatto in lingua inglese.
Nello stesso tempo ho cercato di ricostruire l’origine e la diffusione di leggende, fantasie e credenze che riguardano l’Ordine, soffermandomi, in particolare, su alcuni temi quali – il Santo Graal, i Catari, Colombo, Hugues de Payns – che sono stati parte integrante e imprescindibile del tema dei Templari.
Ho voluto sottolineare con forza come la storia del Tempio vada letta nel proprio contesto: per un’imparziale valutazione è in effetti necessario uscire dai confini della Francia, dato che il Tempio fu realmente considerato un Ordine Internazionale. Ed è proprio questo, a mio avviso, uno degli aspetti più importanti e storicamente rilevanti della vicenda dei Templari: la loro capacità di interagire su una dimensione che supera i confini locali e nazionali ponendosi all’interno di una dimensione internazionale, extra-europea, che permetta loro di ricoprire un ruolo da protagonisti nelle vicende politiche e religiose dell’epoca e nello stesso tempo di controllare e gestire al meglio alcuni aspetti economici e finanziari secondo le complesse coordinate dell’economia alto-medievale.
Nella seconda parte del mio elaborato azzardo un’analisi della presunta connessione tra i Templari e una primordiale Massoneria Operativa, ho voluto intenzionalmente porre l’accento sul passaggio dalla forma Operativa alla forma Speculativa, con l’obiettivo sia di fornire le informazioni essenziali che di far nascere le “giuste” curiosità riguardo un’istituzione che continua ad essere caratterizzata da equivoci e travisamenti.
Questo mio viaggio ha l’intenzione primaria di trasmettere la mia passione riguardo tali argomenti all’ipotetico lettore che ne fosse interessato, suscitando intenzionalmente interessanti interrogativi ma offrendo al contempo una base conoscitiva da poter utilizzare per un eventuale successivo studio approfondito della fenomenologia trattata.

A questo punto non vi resta che cominciare a leggere.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE La seguente tesi ha per oggetto l‟illustrazione delle vicende, storiche e non, dell‟Ordine Templare, un argomento complesso, che ha da sempre affascinato storici, intellettuali ma anche la gente comune, rivestendosi di valenze simboliche, religiose, misteriche che vanno ben al di là della mera ricostruzione storica delle vicende e della reale valenza religiosa e politica dell‟Ordine. La Storia dell‟Ordine del Tempio e il suo Mito si sono strettamente legati, fino a confondersi l‟uno nell‟altro e a rendere difficile, per gli studiosi, la ricostruzione storica epurata da ogni aspetto fantastico; anzi la “mitologia” dell‟Ordine, è stata, spesso, alimentata al suo interno per opportunistiche ragioni politiche o per accreditare ruoli sociali e politici di fronte agli attacchi dei numerosi “nemici” dell‟Ordine. Ho, pertanto, cercato di ricostruire le vicende storiche che hanno riguardato l‟ordine utilizzando prevalentemente una storiografia scientifica e cercando di limitare al massimo l‟utilizzo della copiosa produzione pseudo- scientifica, ma assai spesso eccessivamente fantasiosa e scarsamente documentata, anche se, anche questa letteratura ha un suo ruolo e una sua „responsabilità‟ nella creazione e nella diffusione del mito dei Templari. Nello stesso tempo ho cercato, fin dove mi è stato possibile, di ricostruire l‟origine e la diffusione di leggende, fantasie e credenze che riguardano l‟Ordine, soffermandomi, in particolare, su alcuni temi – il Santo Graal, i Catari,

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Mattia Di Francesco Contatta »

Composta da 147 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3135 click dal 21/07/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.