Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Rilevanza civile del matrimonio ebraico

Prendendo in considerazione il matrimonio ebraico, si procede analizzando le fonti storiche , la celebrazione, gli impedimenti e lo scioglimento dello stesso, considerando alla fine della prima parte, il fattore religioso e le dimensioni del sacro nell' Unione Europea.
Si trattano le cosmovisioni e le religioni, per giungere infine alla rilevanza civile del matrimonio e la sua legislazione in Italia.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 IL MATRIMONIO EBRAICO I. LE FONTI Esistono tre periodi fondamentali per la storia del diritto ebraico. Primo periodo: dalla Bibbia alla distruzione del Secondo Tempio. Il testo basilare del diritto ebraico è la Bibbia. Il diritto biblico è contenuto nei 5 libri del Pentateuco (Toràh). Per la tradizione ebraica nella Toràh sono presenti 613 precetti positivi e negativi che ogni ebreo è tenuto ad osservare. I libri che fanno parte del canone biblico ebraico sono: la Toràh, i Profeti, gli Agiografi. Nella Bibbia sono pure contenuti i 7 precetti noachidi di cui 6 sono divieti (idolatria, bestemmia o blasfemia, omicidio, incesto e adulterio, furto e rapina, mangiare un arto da animale vivo) e un obbligo (stabilire un tribunale per l’ordine, la giustizia e il rispetto dei precetti). Tali precetti si suddividono in molte ramificazioni e valgono come un comando divino. Il padre ha il diritto di dare in sposa le sue figlie dietro un compenso in denaro o dietro un’azione anche senza il consenso della figlia. Nella Bibbia

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Francesca Stizzoli Contatta »

Composta da 157 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 730 click dal 13/07/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.