Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Aspetti di pianificazione Urbanistica Sostenibile Locale e progettazione urbana di un complesso polifunzionale per area mercatale: il caso del Comune di Avezzano

Lo studio ha come finalità la definizione di norme urbanistiche per la pianificazione di aree mercatali. La tesi è stata suddivisa in tre capitoli. Nel primo capitolo è stato descritto il significato del Mercato e l’organizzazione funzionale dei mercati nel territorio. Sono state classificate le attrezzature che compongono un mercato, valutando le problematiche concernenti, la pianificazione e progettazione delle aree mercatali e analizzando problematiche riguardanti l’ubicazione, la sicurezza, l’accessibilità, i parcheggi e la presenza di servizi. E’ stata eseguita una ricerca della normativa nazionale e regionale riferita al commercio su aree pubbliche, riportata per estratto nel secondo capitolo, estrapolando dalla normativa della Regione Piemonte le norme d’indirizzo per la progettazione delle aree mercatali, utilizzate per redigere la progettazione riferita al caso di Avezzano. Nel terzo capitolo è stata elaborata una proposta progettuale consistente nella redazione di una pianificazione urbana di un complesso polifunzionale nel Comune di Avezzano (AQ). Nella progettazione sono stati evidenziati i principi di sostenibilità nella pianificazione territoriale.

Mostra/Nascondi contenuto.
UNIVERSITÀ GUGLIELMO MARCONI FACOLTA’ DI PIANIFICAZIONE TERRITORIALE, URBANISTICA E AMBIENTALE 5 CAPITOLO I 1.1. Il Mercato Il termine "mercato" può indicare, in prima accezione e in senso concreto, un qualsiasi luogo di scambio commerciale; con significato più ampio, sia l'ambiente anche virtuale, entro il quale avvengono le contrattazioni, sia l'insieme degli operatori che agiscono in determinati rapporti d'affari tra di loro; sia, ancora, il complesso delle trattazioni commerciali e il modo con cui esse si svolgono al fine di determinare la formazione del prezzo di un determinato bene, da cui, per estensione, il prezzo con cui un prodotto viene messo in commercio. Tutte queste valenze di significato sono ben definite dalla voce "mercato" riportata nel Dizionario Enciclopedico Italiano, edito dall'Istituto dell'Enciclopedia Italiana fondata da G. Treccani. La voce "mercato" racchiude dunque significati diversi tra di loro, tutti riferiti all'attività commerciale, fino a concentrare quasi in sé l'insieme dei connotati riguardanti la contrattazione, alla definizione del valore di un bene, al luogo o all'ambito fisico e virtuale in cui si svolge la trattazione stessa. Il termine "mercato" è legato al suo significato più concreto, quello cioè di "luogo per lo più all'aperto ove avvengono le contrattazioni per la vendita o l'acquisto di determinati prodotti e dove normalmente si incontrano tutti i giorni o in giornate stabilite compratori, venditori, intermediari per effettuare transazioni commerciali relative a merci varie o anche a una sola merce". Con significato ancora più particolare rispetto a quello visto prima, possiamo identificare il luogo con uno spazio aperto specifico della città: una piazza, un viale, un intreccio di strade, in cui si vendono al minuto generi diversi legati allo svolgimento della vita quotidiana. Mercato, dunque, come luogo in un qualche modo attrezzato per lo scambio commerciale permanente, nelle sue diverse forme e caratterizzazioni tipologiche e ambientali

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Pianificazione del Territorio

Autore: Rauso Antimo Contatta »

Composta da 110 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2307 click dal 13/07/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.