Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Preadolescenti e Polizia stradale: uno studio sulla rappresentazione pittorica della relazione interpersonale

La tesi approfondisce il rapporto tra preadolescenti e autorità; in particolare, si indaga attraverso il disegno la qualità della relazione tra preadolescenti e poliziotti . Il campione è costituito da 320 ragazzi e ragazze di scuola secondaria di primo grado, ai quali è stato chiesto di rappresentare se stessi con un operatore di Polizia in una situazione positiva e in una situazione negativa. I disegni sono stati codificati grazie al sistema di codifica PAIR, di Bombi, Pinto e Cannoni (2007), che si pone come una valida alternativa alla classica e spesso sovrainterpretativa codifica di ispirazione psicodinamica.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Premessa Un dilemma ben lungi dall’essere risolto è quello che da secoli vede coinvolti etica e diritto (Magno, 2007, cit. in Giannini, Sgalla, 2010); basti pensare alla visione kantiana, in cui si sottolinea la natura coercitiva ed esterna della norma legale rispetto alla natura razionale e interna della norma morale, e al pensiero di Hegel, secondo il quale solo lo Stato è emblema della ragione, e come tale ha il predominio sulla morale individuale. Avvicinandoci a un ambito più prettamente psicologico, ricordiamo come lo stesso Freud abbia riproposto il dilemma in termini di lotta tra pulsioni e società (Giannini, Sgalla, 2010). Nonostante il crescente interesse della comunità scientifica internazionale per la questione del senso civico (Putnam, Leonardi, Nanetti, 1993; Gatti, Tremblay, Larocque, 2003), il tema delle norme giuridiche e dei comportamenti ad esse connessi è sorprendentemente povero di dati empirici nella letteratura psicologica di tipo evolutivo. Mentre vi sono moltissimi studi sulle varie forme di devianza e sui fattori ad esse soggiacenti, assai meno numerose sono le indagini sull’adesione alle norme. Solo di recente la diffusione di interventi improntati al modello della “psicologia positiva” ha promosso un maggiore interesse per lo studio delle risorse di adolescenti e giovani (Sherrod, 2005; Youniss, 2005; Gestsdottir, Lerner, 2007). Il progetto Icaro 2010, così come altri analoghi interventi che stanno pian piano prendendo vita, parte dalla valorizzazione delle risorse della scuola e dei ragazzi, per la promozione del benessere collettivo e personale; e intendo, nella limitatezza dei miei mezzi, confermare a mia volta questa rinnovata fiducia nelle risorse societarie. Ringrazio quindi tutti coloro che si sono adoperati per la realizzazione del progetto, senza i quali non sarebbe stato possibile questo lavoro di tesi. La tesi è composta da tre capitoli: il primo fornisce un inquadramento teorico sull’argomento esplorato, mentre il secondo espone le ipotesi di ricerca e i risultati ottenuti, corredati da possibili spiegazioni che affondano le loro radici sia in precedenti ricerche che nella mente dell’autrice. Infine, il terzo capitolo costituisce una sintetica ricapitolazione dei principali risultati emersi, con particolare riferimento alle ipotesi di partenza.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Medicina e Psicologia

Autore: Maria Cristina Olivieri Contatta »

Composta da 60 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 339 click dal 22/07/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.