Skip to content

Software per le PMI: Ambienti applicativi, scenario e prospettive tra “Sistema proprietario” ed “Open Source”

Informazioni tesi

  Autore: Rosetta Oliva
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi di Teramo
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Statistica
  Relatore: Luigi De Panfilis
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 112

La componente elettrica, meccanica ed elettronica di un apparecchio, chiamata hardware, per essere usata come calcolatore funzionante, necessita di un prodotto: il software.
Il software è l'insieme dei programmi che, caricati nell'hardware, ne permettono il funzionamento, è normalmente corredato dalla documentazione che ne descrive l'installazione e l'utilizzazione.
Anche se l'hardware ha avuto un guadagno di 6 ordini di grandezza nel rapporto prestazioni/costi nell'arco di 30 anni (1970-2000), è il costo del software ad essere dominante sugli altri costi nello sviluppo di un sistema informatico.
Quasi sempre, e soprattutto per alcuni prodotti, l'hardware e il software, sono venduti contemporaneamente .
Sovente, si identifica Windows con il personal computer, con il notebook , con il terminale, ecc. , ma sono prodotti diversi che coesistono:
• una macchina - componente hardware - più o meno complessa;
• un programma - componente software - più o meno complesso.
Si viene a creare un vincolo, quasi indissolubile, tra la versione del sistema operativo e la macchina vera e propria e questo avviene, soprattutto, nell'utenza domestica.
E il software è informazione .
Il termine informazione definisce una risorsa tipicamente astratta, immateriale, che riguarda la manifestazione delle idee e, in quanto risorsa, è un mezzo capace di soddisfare dei bisogni.
È costituita da conoscenze e notizie prodotte e trasmesse in modi e con supporti eterogenei. Può, prendere forma nei modi più svariati come libri, immagini, musica, film, programmi televisivi, formule matematiche, e ovviamente anche software.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1.3. Software proprietario. Le licenze di tipo proprietario non consentono di vedere e modificare il codice sorgente con cui è costruito il software e si occupano solamente di definire in termini di diritti e doveri ciò che l'utente finale può fare con il programma. Non si acquista la proprietà del software, bensì la concessione a utilizzarlo in un ambito ben definito dalla licenza stessa. Indubbiamente è a questa prima categoria che si rifanno la maggior parte delle licenze commerciali, che in sostanza rappresentano il metodo più "tradizionale” di vendere software. In questa categoria di software l'uso, la distribuzione e la modifica, sono vietate, oppure richiedono un esplicito permesso; il maggior erogatore di questo tipo di prodotto a livello mondiale, è Microsoft. Una licenza software concede all'utente il diritto di eseguire o accedere ad un determinato prodotto. Diversamente dall'acquisto di altri beni, una licenza software definisce precise condizioni per l'utilizzo del prodotto acquistato, come l'idoneità al deployment, il trasferimento del software ad altri utenti e l’utilizzo, in alternativa alla versione acquistata, di una versione precedente (downgrade). Come detto in precedenza, Microsoft è paladino di questo modello di commercializzazione, il contratto di licenza con l'utente finale di Microsoft 9 è proposto in appendice A, inoltre, non a caso troviamo, sul suo sito ufficiale 10 anche un glossario contenente una cinquantina di voci, tutto dedicato alle licenze software. Sempre sul sito, è pubblicato il Microsoft Product User Rights 11 , che è il documento esplicativo dei diritti di utilizzo dei prodotti concessi in licenza, al 9 http://office.microsoft.com/it-it/tou.aspx 10 http://www.microsoft.com/italy/licenze/risorse/glossario.mspx 11 PUR al sito è possibile effettuare il download della versione italiana o inglese, ambedue aggiornate a luglio 2005. 9

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

pmi
microsoft
open source software
free software
software proprietario
tecnologia informatica
tutela del software
public domain software
prodotti software
software e servizi
innovazione in italia
il mercato degli applicativi
1.9 patrimonio applicativo delle pmi italiane
le suite di produttività individuale
stardivision e sun
openoffice.org
macrofunzionalità
interscambiabilità dei formati
servizi di supporto
vademecum software open
garanzia del software
acronimi software

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi