Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Innovazione di processo: Approccio alla sicurezza nel settore edile

Ambito di riferimento
Costituire una struttura a rete al fine di coordinare quelle istituzioni, sia pubbliche che private, aventi l’attenzione rivolta al settore delle costruzioni.
Proposta per l’istituzione di un piano formativo aziendale pilota, utilizzabile dalle piccole imprese attive sull’intero territorio provinciale.
Dal punto di vista statistico le costruzioni hanno da anni il triste primato dei più alti infortuni mortali e con postumi di inabilità permanenti, mentre sono secondi soltanto alla metallurgia per gli infortuni con inabilità temporanea.
A differenza del settore industriale, dove l’adozione di misure di prevenzione è facilitata dal sistema strutturale, in edilizia l’osservanza delle norme risulta complicata non soltanto a causa della peculiarità dei luoghi e degli impianti nei quali il lavoro edile è svolto ma, soprattutto, a causa dell’alto livello di rischio che generalmente ne accompagna l’operatività.
Tra l’altro la manodopera operante nel settore, attualmente, è in larga parte di provenienza estera, costoro hanno ulteriori esigenze di assistenza nei confronti delle disposizioni normative vigenti nel territorio nazionale ed in particolare delle prescrizioni in materia di sicurezza ed igiene sul lavoro.
A causa della frequenza degli infortuni e della mortalità sul lavoro che si verificano nelle aziende, anche di medio e piccole dimensioni, il tema della sicurezza è divenuto fondamentale come pure la formazione sia orizzontale che verticale delle risorse umane impegnate nel settore per poter sviluppare e migliorare l’ambiente di lavoro.
Tutti gli addetti ai lavori (imprenditori, maestranze, rappresentanze dei lavoratori), da tempo avvertono la necessità di ricercare soluzioni ai problemi relativi alla tutela della salute dei lavoratori, l’innovazione consente di ottimizzare le conoscenze e d’individuare soluzioni sempre più valide.

Mostra/Nascondi contenuto.
S .I.S .TE .M .A ABRUZ ZO POLI A LT A FO R M AZI O N E 1.0 AMBITO DI RIFERIMENTO 1.0 Ambito di r i fe ri m en t o Costituir e un a str ut t u r a a r e t e a l fin e di c oor d i na r e que l l e is t ituzioni, s i a pubbli ch e ch e p riv at e, av e n t i l ’at t enz i one ri volt a a l se ttor e d ell e c ostr uz i oni. Propost a p e r l’i s ti tuzione di un p ia no for ma t ivo azi enda l e p i lot a, ut ili z zabile d all e pi cc ol e impres e a ttiv e sull ’int e ro t e rri to rio p rovinc i a l e . D a l punto di vist a st ati s ti co, com e e vid enzia l a Fig . 1, l e co struzioni h anno d a anni il trist e primato d e i più a lt i infor tuni mortali e co n postumi di in a bilit à p e r ma ne nt i, mentr e s ono se c ondi solta nt o a l l a metallu r g ia pe r g l i inf ortuni c on in abil i t à t em por ane a . Fig. 1 – Ta ss o infor t un i cost ruz io n i Anno 200 5 Fonte: Elab o r azi one Eu r i sp e s s u dat i INA IL M as ter M ana g e ment d e ll’In n o v az io ne P r oj ec t Wor k finale 3

Tesi di Master

Autore: Rosetta Oliva Contatta »

Composta da 22 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 931 click dal 26/07/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.