Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Job Satisfaction e Commitment: teoria e applicazione in una istituzione scientifica nazionale

La presente analisi psico-sociologica si propone di indagare in modo innovativo i due aspetti della Job satisfaction e del Commitment organizzativo, verificandone le relazioni e le correlazioni con la produttività, in un istituto di ricerca, l'Istituto Elettrotecnico Nazionale "G. Ferraris" di Torino, che svolge ricerche a livello internazionale nel campo della fisica. Il ruolo cardine degli istituti di ricerca in Italia emerge oggi più che mai, in un ambiente globalizzato ed in competizione nei campi dell'innovazione e del trasferimento della tecnologia. In tale ambiente gli enti di ricerca dovranno puntare sulla motivazione del personale, sulla soddisfazione, sulla produttività, su nuove forme di gestione del personale.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione La letteratura e l'esperienza dimostrano l'importanza della soddisfazione nel lavoro. Il lavoro, elemento creativo della vita dell'uomo, è accompagnato da sentimenti che incidono sul suo svolgimento, sulla salute psico-fisica e sulle attività extralavorative. L'organizzazione del lavoro ha effetti importanti sulle sensazioni e percezioni dell'individuo nei confronti della propria attività. Comportamenti deleteri per l'organizzazione, per la salute fisica e psicologica possono essere conseguenze di una latente o palese insoddisfazione sul lavoro. È certamente nell'interesse delle organizzazioni funzionare con efficienza. Le procedure organizzative che tendono a massimizzare la soddisfazione incideranno su questa delicata variabile, appoggiandosi a personale sicuramente più cooperativo e volenteroso. Le organizzazioni devono percepirsi incisive ed acquisire gli strumenti per esercitare quest'importante funzione. La soddisfazione nel lavoro è una variabile attitudinale e un indicatore diagnostico di problemi nel lavoro o nella persona. Condizioni organizzative particolari e, qualche volta, fattori esterni al lavoro (tratti di personalità ed eventi extralavorativi) possono condurre ad atteggiamenti di insoddisfazione. Il mondo del lavoro sta cambiando. La crescente competizione globale (Black, Gregersen e Mendenhall, 1992), il rapido sviluppo della tecnologia informatica, la riprogettazione del commercio (Hammer e Champy, 1993) e la sostituzione delle mansioni con i ruoli, sono cambiamenti che richiedono nuovi approcci alla gestione dell'organizzazione. Grand'enfasi è stata data alla flessibilità ed alla efficienza. Le organizzazioni devono essere abili ad adattarsi ai cambiamenti, alle condizioni mutevoli e al taglio dei costi, in modo da essere competitivi. È auspicabile una visione libera del mercato che porti a guardare al di fuori dell'organizzazione per assicurarsi l'impiegabilità in occasione di sospensione temporanea dal lavoro. Di conseguenza i lavoratori cercano di rifuggire da una dipendenza eccessiva dai loro capi. Appare quindi che né i datori di lavoro, né gli impiegati dovrebbero essere committed, cioè coinvolti (Hirsch, 1987). Non per questo lo studio del commitment è fuori luogo. Prima di tutto perché c'è un centro, il cuore dell'organizzazione, che non può sparire. Quando l'organizzazione si appiattisce e si ridimensiona, e le mansioni diventano più flessibili, quelli che rimangono nel fulcro dell'organizzazione diventano sempre più importanti ed anche oberati di responsabilità. Con la riduzione del management e l'appiattimento della gerarchia, gli individui diventano sempre più responsabili nel prendere decisioni e gestire le loro attività giornaliere. È importante,

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Psicologia

Autore: Alessandra Monticone Contatta »

Composta da 176 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2801 click dal 26/07/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.