Skip to content

Caratterizzazione dei consumi elettrici di siti di Poste Italiane. Analisi dei profili di prelievo, audit preliminari, ed interventi di efficientamento energetico proposti

Informazioni tesi

  Autore: Vincenzo Carrarini
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Roma Tor Vergata
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria meccanica
  Relatore: Paolo Coppa
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 125

La continua evoluzione del mercato dell’energia elettrica in Italia, unitamente ai costi crescenti e alla maggiore attenzione dell’opinione pubblica, dei governi nazionali e internazionali sul tema del risparmio energetico, hanno indotto gli utenti finali maggiormente energivori ad attivare processi tesi alla riduzione dei consumi e, conseguentemente, della spesa complessiva.
In questa categoria di grandi utenti finali rientra a pieno titolo Poste Italiane, i cui consumi di energia elettrica si attestano intorno ai 500 GWhe/anno, pur appartenendo ad un settore del terziario avanzato.
La natura di grande consumatore di Poste Italiane ha contribuito a responsabilizzarne il top management, sensibilizzandolo nei confronti delle tematiche energetico-ambientali di razionalizzazione dei consumi. Ciò ha comportato investimenti nell’innovazione ed un impegno continuo nella ricerca di soluzioni sostenibili, volte al miglioramento, allo sviluppo del business e, visto il ruolo istituzionale, di Poste Italiane stessa. In quest’ottica vanno proiettati gli interventi di efficientamento energetico del parco immobiliare, nonché l’adesione di Poste Italiane ai programmi europei di energy saving e di riduzione dei gas serra. A queste attività si sono affiancate le partecipazioni attive dell’azienda in organismi nazionali (FIRE, Confindustria), finalizzate a travasare le esperienze registrate e a ricercare confronti sul posizionamento (benchmark) per quanto concerne le policy energetiche ed ambientali. Per contribuire al raggiungimento degli obiettivi fissati dal Consiglio Europeo nel 2007 per il 2020, il cosiddetto 20-20-20, Poste Italiane ha aderito al Programma Postale Europeo, promosso da PostEurop, di riduzione delle emissioni di anidride carbonica del 10% nei prossimi cinque anni.
Gli importanti obiettivi raggiunti e le aspirazioni verso il miglioramento continuo sono il frutto di un’oculata gestione e razionalizzazione della risorsa energetica, curata dalla funzione aziendale Energy Management.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione La continua evoluzione del mercato dell’energia elettrica in Italia, unitamente ai costi crescenti e alla maggiore attenzione dell’opinione pubblica, dei governi nazionali e internazionali sul tema del risparmio energetico, hanno indotto gli utenti finali maggiormente energivori ad attivare processi tesi alla riduzione dei consumi e, conseguentemente, della spesa complessiva. In questa categoria di grandi utenti finali rientra a pieno titolo Poste Italiane, i cui consumi di energia elettrica si attestano intorno ai 500 GWh/anno, pur appartenendo ad un settore del terziario avanzato. La natura energivora di Poste Italiane ha contribuito a responsabilizzarne il top management, sensibilizzandolo nei confronti delle tematiche energetico-ambientali di razionalizzazione dei consumi. Ciò ha comportato investimenti nell’innovazione ed un impegno continuo nella ricerca di soluzioni sostenibili, volte al miglioramento, allo sviluppo del business e, visto il ruolo istituzionale, di Poste Italiane stessa. In quest’ottica vanno proiettati gli interventi di efficientamento energetico del parco immobiliare, nonché l’adesione di Poste Italiane ai programmi europei di energy saving e di riduzione dei gas serra. A queste attività si sono affiancate le partecipazioni attive dell’azienda in organismi nazionali (FIRE, Confindustria), finalizzati a travasare le esperienze registrate e a ricercare confronti sul posizionamento (benchmark) per quanto concerne le policy energetiche ed ambientali. Tenendo a mente gli obiettivi fissati dal Consiglio Europeo nel 2007 per il 2020, il cosiddetto 20-20-20 (cioè, la riduzione delle emissioni di anidride carbonica del 20%, l'aumento della quota di energia prodotta da fonti rinnovabili del 20% e l'aumento dell'efficienza energetica del 20%), Poste Italiane ha aderito al Programma Postale Europeo, promosso da PostEurop, di riduzione delle emissioni di anidride carbonica del 10% nei prossimi cinque anni (Capitolo 1). Gli importanti obiettivi raggiunti e le aspirazioni verso il miglioramento continuo non possono prescindere da un’oculata gestione e razionalizzazione della risorsa energetica, curata dalla funzione aziendale Energy Management (Capitolo 2). Poste Italiane detiene un patrimonio immobiliare disseminato su tutto il territorio nazionale, comprendente uffici e stabilimenti industriali per il processamento della posta. Al fine di ottimizzare l’approvvigionamento dell’energia elettrica, con i relativi contratti di fornitura e di fatturazione passiva, si è organizzato l’approvvigionamento in tre grandi lotti distinti, i cui fornitori sono rispettivamente Edison Energia S.p.A (40%), Energia e Territorio (35%), ed un restante 25% che comprende un congruo numero di altre aziende (Capitolo 3).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

energia
risparmio energetico
fonti rinnovabili
analisi costi benefici
interventi
efficienza energetica
analisi energetica
energy saving
audit energetico
audit elettrico
check up energetico
curve di carico elettriche
sistemi gestione energia
sistema edifico impianto
razionalizzazione energia
uso razionale energia
audit industria
audit terziario

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi