Skip to content

''The Terrible Power of Metaphor''. The Performativity of Language in Salman Rushdie

Informazioni tesi

  Autore: Martina Bertazzon
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Shaul Bassi
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 72

In this thesis two novels by Salman Rushdie, "Midnight’s Children" and "The Satanic Verses", as well as some essays contained in "Imaginary Homelands" and "Step Across This Line" are analyzed starting from the concept of performativity as expressed in the works of Austin and Derrida, de Man and Wittgenstein. Starting from the linguistic concept of Austin, performativity enlarged so to include the creative power of language. Moreover, the problems deriving from the lack of a complete control of the outcomes of language are underlined. In his essays Rushdie expresses his awareness of the power of literature to create and reveal the truth, and the connection between literature and otherness is to be considered as a central theme in his production and an important key to interpret his works.
"Midnight’s Children" reveals the dilemma of communication which is always linked to the possibility of misunderstanding. Moreover, a strong accent is posed on the influence of communication in shaping the characters' identities. "The Satanic Verses" tells instead the differences and similarities among different kinds of language creation: thoughts, utterances and texts. Several characters are in the effects words have on their identities and personal history, but also as metaphors and metonymies of greater realities.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduction i Introduction According to Austin, performative speech acts in literature can only be “infelicitous”, since the subject (“I”), in this case the author, is not talking seriously. To have a happy performative, in fact, in which what I state is what I do, “I must not be joking, for example, or writing a poem” (9). Works of fiction, as novels, are fictional as the word itself suggests. Yet they do: they in fact create a new world, verisimilar or not: fictional characters, names, history, places, relations... Moreover, their are worlds that necessitate of at least two people to be real: the author and the reader, both of them bound by language and its rules. Yet if language does create a parallel reality based upon an interactional act, can we really assume the rules of language do not belong to the fictional reality as well? This thesis is based upon the assumption that the realm of literature and that of reality, literature and literalism, are not so different: reality can in fact be taken as a performance and literature can have literary effects. In this perspective, the work of Hillis Miller has been fundamental. Salman Rushdie’s works was chosen as the subject of this thesis because they question the authorship which is based on words. In so doing they unveil the fact that words do not only show, but also hide. They do not always create, but also destruct. They do not have just one, but multiple meanings. “The terrible power of metaphor”, the title of this thesis, is a quotation from The Satanic Verses and it can be interpreted in different ways. In this first meaning, it underlines the fact that metaphors, normally not included among the performative element since they transpose the meaning from one object to the other, do have power. They reveal what Bhabha calls the “third space” but also the “foreignness” present in the language: the meanings of words change from sender to receiver. As far as the adjective “terrible” concerns, this is particularly true for the effects Salman Rushdie’s characters undergo, which are exposed to both the creative and destructive power of language. But it also refers to the fact that the effects of words are almost never predictable. According to Aravamudan, he himself quoting Derrida:

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

language
power
writing
austin
creativity
midnight's children
salman rushdie
performativity
step across this line
the satanic verses
imaginary homelands

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi