Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Caratterizzazione balistica di SRM e motori in piccola scala

Questa tesi è costituita da due parti fondamentali, ognuna delle quali ha avuto lo scopo di approfondire problemi riguardanti la balistica interna di un endoreattore a propellente solido ( SRM = Solid Rocket Motors ).
La prima parte di questo lavoro ha posto l’attenzione sulle SST ( Small Scale Test ), cioè sulle prove Baria. Lo scopo di quanto svolto è stato quello di trovare delle correlazioni tra i parametri balistici delle prove in scala ridotta e quelli dei motori in scala reale, partendo dall’analisi di dati sperimentali provenienti dalle suddette prove e mediante l’ausilio del codice di calcolo in linguaggio Fortran SRM_SST ( Solid Rocket Motors-Small Scale Tests) . Partendo dai risultati forniti dal codice, abbiamo fatto una analisi di tipo grafico per cercare di stabilire una qualche relazione attendibile tra i parametri balistici del motore in scala e quello reale . Inoltre abbiamo studiato il comportamento di un’altra grandezza correlata ai parametri balistici, l’Hump Factor , di cui abbiamo verificato l’influenza che la scelta dell’indice di combustione ha su di esso.
I dati sperimentali su cui il lavoro è stato svolto sono relativi agli SST del secondo e terzo stadio del lanciatore Vega, Zefiro 23 e Zefiro 9, gentilmente forniti da Avio S.p.A.
La seconda parte di questa tesi invece è costituita dall’analisi balistica di un SRM in scala reale, approfondendo l’importanza e l’influenza che l’erosione della gola dell’ugello ha, durante il normale funzionamento del motore, sui parametri di combustione. Per fare ciò abbiamo supposto che tale erosione sia dovuta soltanto alla convezione e non all’irraggiamento, poiché lo scambio di calore è la causa di questo fenomeno erosivo. Attraverso una attenta ricerca bibliografica, abbiamo studiato il problema e i diversi modelli con cui rappresentare l’evoluzione dell’area di gola, e successivamente ampliato la sezione relativa a questo punto nel codice di calcolo SRM_INV ( Solid Rocket Motors- Inverse Problem ), anch’esso redatto in linguaggio Fortran. Tale codice è basato sul problema inverso, cioè calcola le incognite avendo come input grandezze misurate sperimentalmente durante delle prove a fuoco (SFT = Static Firing Tests ) dei motori reali. L’importanza di una legge di erosione che approssimi al meglio l’andamento reale della sezione di gola, soddisfacendo le condizioni al contorno relative al diametro misurato all’inizio e al termine di un SFT, sarà riscontrabile in termini di efficienza di combustione (o efficienza della velocità caratteristica ).
In conclusione abbiamo fatto un confronto, mediante tabelle di valori, tra i risultati ottenuti applicando i diversi modelli di erosione presi in esame.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione 1 Introduzione Questa tesi è costituita da due parti fondamentali, ognuna delle quali ha avuto lo scopo di approfondire problemi riguardanti la balistica interna di un endoreattore a propellente solido ( SRM = Solid Rocket Motors ). La prima parte di questo lavoro ha posto l’attenzione sulle SST ( Small Scale Test ), cioè sulle prove Baria. Lo scopo di quanto svolto è stato quello di trovare delle correlazioni tra i parametri balistici delle prove in scala ridotta e quelli dei motori in scala reale, partendo dall’analisi di dati sperimentali provenienti dalle suddette prove e mediante l’ausilio del codice di calcolo in linguaggio Fortran SRM_SST ( Solid Rocket Motors-Small Scale Tests) . Partendo dai risultati forniti dal codice, abbiamo fatto una analisi di tipo grafico per cercare di stabilire una qualche relazione attendibile tra i parametri balistici del motore in scala e quello reale . Inoltre abbiamo studiato il comportamento di un’altra grandezza correlata ai parametri balistici, l’Hump Factor , di cui abbiamo verificato l’influenza che la scelta dell’indice di combustione ha su di esso. I dati sperimentali su cui il lavoro è stato svolto sono relativi agli SST del secondo e terzo stadio del lanciatore Vega, Zefiro 23 e Zefiro 9, gentilmente forniti da Avio S.p.A. La seconda parte di questa tesi invece è costituita dall’analisi balistica di un SRM in scala reale, approfondendo l’importanza e l’influenza che l’erosione della gola dell’ugello ha, durante il normale funzionamento del motore, sui parametri di combustione. Per fare ciò abbiamo supposto che tale erosione sia dovuta soltanto alla convezione e non all’irraggiamento, poiché lo scambio di calore è la causa di questo fenomeno erosivo. Attraverso una attenta ricerca bibliografica, abbiamo studiato il problema e i diversi modelli con cui rappresentare l’evoluzione dell’area di gola, e

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Esmeralda Tuccimei Contatta »

Composta da 146 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 346 click dal 24/08/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.