Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

1,4-diidro-4-oxo-5,8-chinolinchinone e suoi derivati. Sintesi di composti con potenziale attività antineoplastica ed anti HIV

Il lavoro descrive sintesi e caratterizzazione di nuovi composti a base chinolinica e benzossazinonica, potenzialmente utili nella terapia antineoplastica ed anti HIV. I composti più interessanti sono costituiti da chinolonchinoni, sintetizzati a partire da amminofenoli e esteri di acidi insaturi. La caratterizzazione è stata effettuata mediante spettroscopia UV, FTIR, NMR, e spettrometria di massa (MS).

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Attività biologica di Chinoloni Naturali e Sintetici Attività antibatterica Il primo composto naturale con un nucleo chinolinico estesamente utilizzato come sostanza antipiretica è stato la chinina (di cui è riportata la struttura), alcaloide estratto dalla corteccia di alcune specie del genere Cinchona (il cosiddetto albero della china), impiegata come febbrifugo e nella terapia della malaria. Chinina Nell’ambito dello studio delle proprietà farmacologiche di questa classe di molecole, relativamente recente è lo studio dei 4-chinoloni-3- carbossilati 1 , composti di sintesi tra i quali l’acido nalidixico, l’acido Acido nalidixico Acido oxolinico Norfloxacin oxolinico e il Norfloxacin sono esempi molto noti. N OH H MeO C H CH 2 N N O N C 2 H 5 Me COOEt N O O O COOH C 2 H 5 N H N O COOHF C 2 H 5 N

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Pierfrancesco Cerruti Contatta »

Composta da 57 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1333 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.