Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La ripresa del classicismo in W.H. Auden e E. Montale

A questo punto dello studio è necessario riassumere le modalità ed i motivi per i quali, nel periodo moderno, ed in questo caso relativi all'opera di Auden e di Montale, la classicità è stata ripresa.
Anzitutto, è stato chiarito che cosa si intende per classicismo nell'ambito della modernità: la ricerca del classico nella poesia moderna ha la finalità di costruire un linguaggio intellegibile e comune, comprensibile attraverso la condivisione di valori coerenti ed universali.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo Primo Introduzione                           Questo studio nasce dalla volont à di mettere in relazione la poetica di W.H.   Auden e quella di E. Montale, in una chiave che ha come oggetto di analisi la   ripresa del classicismo operata dai due poeti in alcune loro opere.  La poetica dei due autori, infatti,  è permeata da elementi classici talvolta   strutturali, talaltra contenutistici, altre volte ancora questi aspetti convivono   armoniosamente nella stessa opera. Nell'opera di Eugenio Montale ( 1896­1981), riscontriamo elementi classici   soprattutto nelle   Occasioni ( raccolta di poesie scritte tra il 1928 e il 1939) e   nella Bufera ,  anche se uno degli esempi pi ù eclatanti,  Arsenio, si trova verso la   fine   degli   Ossi.   Il   caos   e   la   frammentariet à   della   societ à   contemporanea   vengono spesso contrapposti alla fissit à ed alla perfezione classica, con la   consapevolezza   che   essa   è   irrimediabilmente   perduta,   ma   ancora   contemplabile.  La contemplazione di tale perfezione utopica non pu ò avvenire   altrimenti se non attraverso l'esercizio della poesia. Parimenti, la poesia di Wystan Hugh Auden (1907­1975),  è disseminata di   elementi classici, seppur in maniera distinta da quella di Montale. La distanza   generazionale di pi ù di dieci anni tra i due poeti, che si trovano ad affrontare la   modernità interbellica con la crisi esistenziale drammaticamente insita in essa,   offre   un   quadro   interessante   costituito   da   due   punti   di   vista,   due   maniere   diverse di interpretare la contemporaneit à, collimanti per ò nella ripresa del   classicismo, anche se in modalit à distinte. Auden utilizza, talvolta deliberatamente ed esplicitamente, elementi della   sfera classica, e conscio dell'impossibilit à del ritorno ad essa, si concentra sul   presente, con la convinzione che il guardarsi alle spalle e contemplare il passato   classico non rappresenti nessuna via di salvezza, bens ì l'unica maniera di poter   4

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne

Autore: Marta Albiani Contatta »

Composta da 72 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 848 click dal 23/08/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.