Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Just In Time nella produzione industriale. Il caso FGA (Fiat Group Automobiles)

In un contesto produttivo caratterizzato sempre più da maggiore competitività, maggiori sfide poste dalla globalizzazione e soprattutto mutevoli esigenze della clientela, l’adozione di strategie e soprattutto “re-engineering” dei modelli organizzativi e produttivi aziendali rappresenta un'ottima leva di adeguamento impresa-ambiente, cioè adattamento da parte della prima alle sempre mutevoli condizioni dell’ambiente economico in cui l’azienda “vive”.
La produzione Just in Time, vista come una tecnica di gestione, deve essere considerata in un’accezione ben più ampia poiché coinvolge l’impresa nel suo insieme, non limitandosi alle operazioni produttive ma coinvolgendo tutta la catena del valore, con l’obiettivo di ottimizzare l’utilizzo delle risorse aziendali, in modo tale da ottenere benefici che possono essere tradotti in maggiore competitività aziendale.
La seguente tesi che analizzerà tale tecnica produttiva si suddivide in due capitoli: il primo cercherà di dare una definizione al concetto di Just in Time, per poi focalizzare l’attenzione su altri aspetti, come la nascita di tale nuova tecnica produttiva fino ad evidenziare i principi e peculiarità che lo caratterizzano. Il secondo capitolo invece ci permetterà di comprendere meglio tale approccio, con un caso di applicazione aziendale, analizzando parte delle caratteristiche teoricamente descritte nella prima parte di tale testo, nell’ambito del sistema produttivo FGA (Fiat Group Automobiles), ponendo l’accento su alcuni aspetti chiave che lo caratterizzano.

Mostra/Nascondi contenuto.
III Prefazione In un contesto produttivo caratterizzato sempre più da maggiore competitività, maggiori sfide poste dalla globalizzazione e soprattutto mutevoli esigenze della clientela, l’adozione di strategie e soprattutto “re-engineering” dei modelli organizzativi e produttivi aziendali rappresenta un'ottima leva di adeguamento impresa-ambiente, cioè adattamento da parte della prima alle sempre mutevoli condizioni dell’ambiente economico in cui l’azienda “vive”. Il miglior adeguamento rappresenterà maggiore competitività e quindi maggiore possibilità di restare o meglio “combattere” in tale mercato sempre più mutevole, in cui uno dei fattori a cui bisogna porre attenzione, sono il concetto di “soddisfazione del cliente” e quello altrettanto importante dell’”informazione”. Il concetto di “soddisfazione del cliente”, rappresenta da anni un concetto critico di successo aziendale per il raggiungimento di ottimi livelli aziendali in termini di competitività. Infatti tale concetto tradotto anche sotto forma di “attenzione” ai bisogni dei consumatori, ha implicato dei mutamenti nel contesto aziendale sia in termini produttivi che organizzativi, in modo tale che l’intero sistema aziendale sia pronto a “rispondere” alle mutevoli esigenze dei consumatori. Anche il concetto dell’informazione, riveste un ruolo di rilevante valore strategico, infatti, la capacità di saper estrapolare dai propri dati raccolti quante più informazioni significative per una conduzione ottimale della propria azienda, sia la tempestività nel trattamento dell’informazione stessa, rivestono un ruolo centrale per competere nell’ambiente economico contemporaneo, infatti, la capacità di rispondere just-in- time ai cambiamenti del mercato, e di elaborare in breve tempo le decisioni a cui ispirare le modalità d’azione della propria azienda, rappresentano un vantaggio competitivo di notevole portata. La produzione Just in Time, vista come una tecnica di gestione, deve essere considerata in un’accezione ben più ampia poiché coinvolge

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Antonio De Venuto Contatta »

Composta da 74 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4189 click dal 29/08/2011.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.