Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La gestione economica delle risorse naturali nel Parco Nazionale d'Abruzzo

Scopo della tesi è quello di valutare le attività economiche della zona del Parco, considerando non solo le tipiche grandezze economiche, ma valutando anche la sostenibilità ambientale di tali attività. La soddisfazione del requisito di sostenibilità, ottenuto per le diverse attività utilizzando modelli mutuati dalla più recente letteratura, viene qui considerato come elemento necessario della valutazione economica di attività produttive.

Mostra/Nascondi contenuto.
PREFAZIONE Con il presente lavoro si tenta di fornire un contributo per l’affermazione in Italia di adeguate politiche gestionali relative alle risorse naturali rinnovabili. Finora, infatti, nel nostro paese come in molti altri, tali risorse sono state utilizzate in quantità maggiore rispetto alla loro capacità di ricostituzione; in altre parole, le politiche adottate da questi paesi sono state e sono tuttora insufficienti a garantirne l’utilizzo sostenibile. A causare questa situazione hanno concorso molteplici ragioni, che verranno evidenziate nel primo capitolo. Per ovviare al problema, gli Stati coinvolti hanno seguito la strada più faci- le, adibendo parti del proprio territorio ad aree di protezione nelle quali imporre il rispetto della sostenibilità. Il suo raggiungimento, alla base dell’economia dell’ambiente, anzichè essere imposto su tutto il territorio, viene quindi relegato ad obiettivo di second’ordine, da perseguire solamente nelle zone definite dalla legge come particolarmente interessanti sul piano naturalistico. In tal modo, le aree protette si ergono, allora, ad esempio di gestione economica sostenibile del territorio e delle sue risorse. Per valutare la bontà o meno dell’esempio che viene fornito, si prenderanno in esame, qui, le politiche poste in atto all’interno della più importante area protetta italiana: il Parco Nazionale d’Abruzzo (PNA). Saranno analizzate, in particolare, due tra le principali risorse del territorio: il bosco ed i prati adibiti a pascolo. Si analizzeranno, da una parte, le politiche di gestione dei proprietari di queste risorse (i Comuni) e dei soggetti che le utilizzano effettivamente a scopi economici (gli allevatori per il pascolo e gli stessi Comuni per il bosco), e, dall’altra, saranno evidenziate le politiche di controllo poste in essere dall’Ente Autonomo del Parco Nazionale d’Abruzzo (EAPNA), interessato prevalentemente alla sostenibilità delle risorse naturali presenti sul territorio di sua competenza.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Claudio Sicari Contatta »

Composta da 191 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2702 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.