Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Moudawana in Francia e in Italia

La tesi inizia illustrando il diritto di famiglia islamico generale con specifico riferimento al matrimonio. Successivamente descrive le ultime riforme adottate in Marocco in tema di diritto di famiglia e le difficoltà di applicazione delle stesse. La tesi si conclude con i problemi di contrasto tra le legislazioni francese e italiana rispetto agli istituti più caratteristici del diritto musulmano (e quindi marocchino ) e alla ricezione di essi. Vengono riportate altresì diverse pronunce giurisprudenziali francesi e italiane.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE Il rapporto tra diritto e religione è sempre stato influenzato dall'agire dell'essere umano: fenomeni antropologici e arcaici come l'idolatria, non permettevano una netta separazione tra l'attività religiosa e quella giuridica. Con l'evoluzione delle società, i fenomeni religiosi hanno subito un ridimensionamento progressivo cessando, di fatto, di monopolizzare la dottrina giuridica. Tuttavia, anche se il processo graduale di laicizzazione del diritto lo ha slegato da una volontà sovrannaturale, l'identità religiosa delle società, in alcuni casi e, soprattutto nei casi delle religioni monoteiste, non si è affievolita, o almeno non del tutto. Nella realtà attuale, infatti, si verifica un processo di rivalutazione dell'importanza dei diritti religiosi nel contesto pluralista, più o meno accentuato, che caratterizza gran parte degli ordinamenti giuridici. Una delle ultime sistemazioni date ai diritti religiosi è quella che li definisce come «sistemi in evoluzione». Alcuni autori, però, come ad esempio Francesco Castro 1 , hanno difficoltà a inserire alcuni di questi diritti all'interno della succitata categoria, definendoli piuttosto in fase di involuzione. Questa tesi prende in considerazione solo il diritto islamico e prevalentemente in relazione alle norme che sono dedicate alla disciplina del matrimonio. Il diritto islamico si colloca all'interno di un contesto culturale di cui fanno parte, come anche il cristianesimo e l'ebraismo le c.d. religioni di salvezza profetiche 2 . In effetti, bisogna premettere che sono 1 Francesco Castro, I diritti religiosi, in Quaderni del Dipartimento di diritto dei rapporti civili ed economici nei sistemi giuridici comparati, dell'Università degli studi di Salerno, Salerno, Edizioni Ippogrifo, 1999, pag. 19. 2 Cfr. Giovanni Filoramo, Riflessioni comparative in margine ai meccanismi di ingresso e di uscita da una religione, in Daimon. Annuario di diritto comparato delle Religioni 1/2001, pag. 149. (vedere classificazioni)

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Danilo Giuseppe D'amico Contatta »

Composta da 78 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4019 click dal 14/09/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.