Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Impiego del paradigma peer to peer per applicazioni real-time di nuova generazione

Il presente lavoro di tesi analizza lo staot dell'arte di alcuni gruppi di ricerca dell'IETF, valorizza le proprietà delle architetture P2P sia nel caso di usufruitori end-user, sia per la garantita scalabilità.
In ultimo si propone un progetto di ricerca basato su JSLEE per la creazioni di un'applicazioni P2P al fine di integrare le fonti energetiche rinnovabili.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Le persone comunicano Forse è davvero la cosa più difficile argomentare dei giorni che stiamo vivendo soprattutto se guardiamo all'evoluzione IT ed ICT. Sono davvero tanti i fattori che partecipano e sono tutti intrecciati fortemente tra essi. Basti pensare a quanto il mondo sia stato cambiato dalla rete internet, che a meno di ambiguità ravveduta chiameremo talvolta solo rete. Forse questa è la vera rivoluzione del nuovo millennio. Attraverso la rete, quasi tutte le abitudini e la socialità delle persone sono cambiate. Non credo sia possibile affermare oggi, se tali cambiamenti siano reversibili oppure non lo siano, sicuramente ora sono galoppanti e non c'è alcun segnale che possa permetterci di immaginare un fenomeno di regressione; per intenderci: abbandonare la mail per la lettera di carta. Restando su tale esempio, possiamo però affermare che l'avvento della tecnologia ha in parte fatto sparire alcune forme di comunicazione quali la lettera , infatti, essa non è più usata moltissimo per comunicazioni affettive. Essa può essere utilizzata quando, oltre il suo contenuto scritto, la scelta del mezzo aggiunge ulteriori informazioni. Si potrebbe sottolineare che già il telefono avesse provveduto a tale fenomeno ma dall'avvento della mail (sopratutto quella certificata) ha ridotto fortemente la mole delle lettere di carta spedite. È ragionevole chiedersi: perché le persone hanno scelto la mail? Le risposte cadrebbero a valanga: è più rapida, tutti ormai hanno un indirizzo di posta gratuito, da quasi ogni terminale mobile è possibile mandare mail, arrivano quasi in tempo reale, il costo è ridotto, ecc.... Già dal solo esempio della mail si può capire come la possibilità di comunicare in maniera così veloce è ottenuta solo a valle di innumerevoli sforzi in diversi settori. Proviamo a guardare un po' dall'interno, consideriamo la risposta: “è più rapida”. Per avere un servizio mail di tale tipo, bisogna avere una rete (internet appunto) efficiente ed efficace, per raggiungere tale risultato bisogna avere un certo livello di crescita economica che abbia permesso ad aziende di settore ICT di investire e guadagnare, come pure avere la possibilità di innescare delle economie di scala in grado di abbassare i costi di prodotto e di servizio. Ma parlare di economie di scala significa avere la possibilità di un consistente mercato di molti utenti in grado di acquistare prodotti (le schede per connettersi ad internet) e servizi (servizio di connessione a pagamento fornito da un ISP). 8

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Ingegneria

Autore: Raffaele Aprea Contatta »

Composta da 113 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 181 click dal 15/11/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.