Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Pianificazione della sicurezza stradale urbana : una metodologia applicata alla realtà urbana di Casoria .

Il lavoro è stato iniziato affrontando il problema della sicurezza stradale e come essa risulta fortemente condizionata dal sistema di circolazione veicolare sia in ambito urbano che extra-urbano.
Nel lavoro, lo studio della sicurezza della circolazione è stato condotto a vari livelli di approfondimento quali:
– Macroscopico: Indagini su aree vaste quali nazioni, regioni, province, grosse conurbazioni etc.
– Mesoscopico: Indagini su aree più circoscritte delle precedenti, singole strade, lunghi tronchi di strada, comuni di dimensioni medio piccole etc.
– Microscopico: Indagini su aree ristrette, tronchi di strada, intersezioni, immissioni, zone e situazioni particolari etc.
per i ognuno di essi si sono utilizzati, di conseguenza, diversi dati e metodi di indagine ottenendo in tal modo diversi risultati.
Le fonti alle quali si è fatto riferimento sono:
• A livello nazionale: i dati pubblicati dall’ ISTAT (Istituto Nazionale di Statistica), i dati dell’ ACI (Automobile Club d’ Italia), i dati pervenuti dal CRISS (Centro Regionale Integrato Sicurezza Stradale), i dati dell’ARCSS (Agenzia Regionale Campana per la Sicurezza Stradale).
• A livello urbano: i dati sugli incidenti e sul traffico forniti dalla Polizia Municipale di Casoria.
Il lavoro svolto si è prefisso come obiettivo quello di giungere a proposte di intervento mirate in funzione delle effettive necessità registrate sui luoghi di indagine.

Mostra/Nascondi contenuto.
TESI DI LAUREA Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria dei Trasporti “Luigi Tocchetti” Pagina 1 1 Introduzione Lo scopo del lavoro svolto per la tesi è stato quello di approfondire lo studio della sicurezza stradale in ambito urbano e la possibilità di porre rimedi agli incidenti. Questo attraverso lo studio teorico delle varie problematiche connesse e attraverso l’utilizzo di metodologie praticamente ad un caso di realtà urbana : Casoria. Un elemento fondamentale, per lo studio del problema della sicurezza stradale, è l’analisi degli incidenti stradali. Secondo l’ ISTAT viene definito incidente stradale: l’incidente, verificatosi in aree pubbliche di circolazione, verbalizzato da un’autorità di polizia, dal quale siano derivate lesioni alle persone. Secondo la definizione data dall’Organizzazione mondiale della sanità, un incidente stradale è una scontro che avviene su una strada pubblica, che coinvolge almeno un veicolo e che può avere (ma non necessariamente) conseguenze sulla salute di chi vi è coinvolto. Potremmo anche enunciare una definizione omnicomprensiva ma inapplicabili che potrebbe definire incidente stradale: una qualsiasi concatenazione di eventi, dovuti al guidatore, al veicolo e/o all'infrastruttura, che abbia portato alla perdita di controllo del moto, anche istantanea, senza necessariamente danni a cose o persone. Nel presente lavoro si utilizzerà la definizione ufficiale dell’ISTAT. Il lavoro è stato iniziato affrontando il problema della sicurezza stradale e come essa risulta fortemente condizionata dal sistema di circolazione veicolare sia in ambito urbano che extra-urbano. Un sistema di circolazione è costituito anche da un insieme di norme cui i conducenti devono attenersi per assicurare regolarità e sicurezza al deflusso veicolare. Esse tendono, essenzialmente, a garantire il rispetto continuo di regole di interazione tra i veicoli che si seguono, sufficienti per consentire la frenatura del veicolo che segue nel caso di arresto improvviso di quello che precede ed in genere per l’effettuazione delle manovre necessarie alla guida.

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria gestionale progetti e infrastrutture

Autore: Milly Valsiglia Contatta »

Composta da 117 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1078 click dal 22/09/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.