Skip to content

La ricostruzione dell'evento delittuoso attraverso l'analisi delle tracce biologiche

Informazioni tesi

  Autore: Carmelo Di Mari
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Catania
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Orazio Cascio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 134

Da sempre l'analisi della scena del crimine ha suscitato un fascino particolare nelle nostre menti, l'insolito e l'improbabile sono il motivo di tanto interesse, ed oggi grazie anche all'intervento dei media, che ci offrono molte informazioni che tanti anni fa erano riservate solo ai tecnici del mestiere, questa attività è entrata definitivamente a far parte del nostro quotidiano. Si pensi alle serie televisive come “CSI” o “RIS: delitti imperfetti”, o anche al notiziario che molto spesso ci aggiorna sulle indagini effettuate dagli operatori della polizia volte alla ricerca di indizi che potrebbero essere decisivi al fine della scoperta della verità; sono esempi di come la nostra società ha ben inteso il potenziale della scienza applicata al diritto. Questa mia breve trattazione è volta a dare una visione d'insieme sull'importanza che riveste oggi lo studio delle tracce biologiche al fine della ricostruzione dell'evento delittuoso e dell'identificazione del soggetto che con la sua condotta ha turbato l'ordine delle cose. Il diritto è da sempre andato alla ricerca della certezza, della verità, dell'ordine; la scienza, con il suo metodo e le sue tecniche, gli ha fornito gli strumenti per ricercare la verità con un più alto grado di probabilità. Procederò esaminando dapprima il sopralluogo giudiziario, che è il momento più delicato di tutta l'attività posta in essere dagli inquirenti, il fulcro dell'investigazione, è in questo momento che l'operatore della polizia scientifica deve trovare le tracce biologiche che lo rimandano all'autore del delitto. Durante il compimento di questa importantissima attività è necessario procedere con metodo scientifico, in modo da analizzare con dovizia di particolari la scena del crimine. Questo metodo è volto alla ricerca della verità partendo dagli errori commessi dall'autore dell'evento delittuoso, quest'ultimo infatti lascerà nel locus delicti delle tracce di se, ma sarà compito dell'investigatore trovarle.
In questa fase è importantissimo seguire un protocollo di repertamento per evitare la contaminazione o il degradamento delle tracce biologiche, ciò è infatti indispensabile per poter garantire che le stesse appartengano ad un preciso soggetto anziché ad un altro. Non poche volte è successo nei processi penali che sulla base di analisi svolte su tracce biologiche contaminate si è proceduto nei confronti di soggetti innocenti. Cercherò di sottolineare l'importanza del metodo medico legale al fine della corretta lettura degli antecedenti causali dell'evento delittuoso, utile nel determinare anche in ambito civile le responsabilità di un soggetto. Dopo aver trattato il momento investigativo, entrerò nello specifico trattando i vari metodi di campionamento delle tracce, facendo anche un breve riferimento agli strumenti che gli esperti sono soliti utilizzare; importante è anche prestare attenzione alle analisi effettuabili sulle tracce ematiche al fine di distinguerle dalle altre, ed evidenziare l'importanza dello studio morfologico delle stesse e le tecniche utilizzabili al fine di comprendere le modalità attuative del delitto, infatti spesso mediante lo studio della macchia di sangue si può risalire ai movimenti effettuati dall'aggressore o dalla vittima, agli strumenti utilizzati per colpire la vittima. Si può dire che la scena del crimine è come un ritratto dal quale si possono carpire tanti dettagli che è necessario saper leggere, catalogare e custodire.
Non posso infine esimermi dall'accennare l'importanza della scoperta dei polimorfismi del DNA e delle tecniche maggiormente usate per la sua tipizzazione. La giurisprudenza è concorde nel ritenere come grazie allo studio del DNA oggi si riesca ad identificare un soggetto con delle probabilità molto alte e si possa quindi ottenere quel grado di certezza cui il legislatore ha fatto chiaro riferimento quando nel modificare l'art. 533 c.p.p. (con l.46/2006) ha stabilito che il giudice pronuncia sentenza di condanna se l'imputato risulta colpevole “al di la di ogni ragionevole dubbio”. Il DNA ha assunto oggi il ruolo di prova “principe” all'interno delle aule di giustizia, sia in ambito civile, si pensi alle cause relative all'attribuzione di paternità, che in ambito penale. Il pensiero che nel futuro l'uomo avrà a sua disposizione delle tecnologie sempre più avanzate, che gli permetteranno di analizzare con più precisione e in tempo reale la scena del crimine, non può far altro che aumentare l'interesse nei confronti di questa stupenda ma complessa disciplina grazie alla quale la giustizia può regnare sovrana.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
8 Capitolo I LA SCENA DEL CRIMINE: IL SOPRALLUOGO GIUDIZIARIO E IL METODO MEDICO LEGALE 1.1 Lo sviluppo dell'attività scientifica nell'ambito investigativo La concezione moderna dell’investigazione scientifica affonda le proprie radici in un periodo fecondo di personalità di grande rilievo nel panorama nazionale nell'ambito medico legale, quale la fine del XIX secolo e gli inizi del XX secolo, un periodo di massima fiducia nella scienza, nella tecnologia, nella ragione, attraverso le quali ogni cosa può essere spiegata e quindi compresa. Tra i maggiori esponenti che hanno contribuito alla formazione di questo nuovo modo di intendere l'investigazione troviamo Salvatore Ottolenghi, fondatore della Scuola Superiore di Polizia e già dottore in Medicina e Chirurgia, specializzato in oculistica; egli amplia i suoi studi verso altri settori (antropologia, psichiatria e medicina legale) allorché incontra Cesare Lombroso, il quale si occupa di antropologia criminale (disciplina di cui egli stesso è inventore e secondo la quale i tratti della personalità criminale sono determinati da tare e anomalie

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

dna
diritto
scienza
responsabilità
probabilità
causa
metodo
sangue
medico
legale
scientifica
investigazione
csi
tipizzazione
scena del crimine
diritto processuale penale
tracce
biologiche
sopralluogo giudiziario
evento delittuoso
locus delicti
protocollo repertamento
morfologico
bloodstain pattern analysis

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi