Skip to content

La grande rete dei Social Network

Informazioni tesi

  Autore: Elisa Baccarini
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Elena Esposito
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 70

Lo sviluppo di Internet, del Web 2.0 e la diffusione delle sue applicazioni sta generando un nuovo approccio alla comunicazione, un approccio di tipo partecipativo, nel quale i contenuti tradizionali vengono sostituiti da quelli generati, condivisi e diffusi dagli stessi utenti.
Il suo successo risiede nell’interattività, nella multimedialità, nell’opportunità di condivisione e di partecipazione che consente agli utenti di socializzare in modo nuovo.
Nel primo capitolo affronterò dunque il tema della cosiddetta Rivoluzione digitale, che ha consentito a milioni e milioni di utenti di disporre di un proprio canale di comunicazione personale a costi piuttosto bassi e di esercitare, con la loro presenza online, una forte influenza sull’organizzazione della Rete stessa.
In particolare dedicherò attenzione all’evoluzione del computer da semplice calcolatore a medium, ovvero a mezzo di comunicazione che permette all’utente, grazie ai numerosi servizi offerti – la posta elettronica, la mailing list, il newsgroup, la chat, i blog, ma soprattutto i siti di social networking - di informarsi, ma anche di organizzare ed estendere la propria rete personale, di definire ed esprimere la propria identità sociale e di analizzare l’identità sociale degli altri membri della rete, confrontandosi con essi.
Nel secondo capitolo analizzerò l’ultimo tassello della lenta e progressiva evoluzione della Rete, caratterizzato dalla nascita alla fine degli anni Novanta dei Social Network Site, che costituiscono un’evoluzione delle comunità virtuali introdotte con la nascita di Internet, gruppi di persone connesse tra loro da un legame - famigliare, amoroso, amichevole o professionale - attraverso il quale condividere idee, passioni, interessi e conoscenze.
Esaminerò le opportunità e le motivazioni intrinseche che spingono gli Users Web ad adottare questa nuova tecnologia, ma anche le minacce.
Quali sono i bisogni umani che i social network sono in grado di soddisfare?
E quali sono i rischi?
Infine nel terzo ed ultimo capitolo approfondirò le caratteristiche del fenomeno del momento, Facebook, il social network nato a Harvard, cresciuto fra la California e Londra e poi esploso in tutto il mondo come strumento di espressione del proprio io, uno strumento molto potente, il più potente che finora la tecnologia digitale abbia mai offerto.
Ne indagherò i motivi alla base del successo planetario, prestando particolare attenzione al concetto di amicizia e di identità virtuale e a come tale piattaforma li abbia mutati, al concetto di privacy, basato sull’utilizzo corretto del fiume di dati ed informazioni personali che gli utenti forniscono nell’utilizzare il sito e nel condividere i contenuti multimediali, ed, in ultimo, al marketing pubblicitario che, analizzando le conversazioni ed i contenuti dei profili degli utenti - nei quali si palesano gusti, preferenze, interessi e bisogni – possono ideare nuovi modelli di business incentrati sugli interessanti e completi aggregati forniti dai social network.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Capitolo 1 La rivoluzione digitale del Web 2.0 1.1 Internet nel “villaggio globale” della comunicazione Nel 1968 il sociologo canadese Marshall McLuhan parlava di “villaggio globale ”, un ossimoro metaforico 1 tramite il quale indicava come, con l'evoluzione dei mezzi di comunicazione grazie ai quali si è resa possibile la comunicazione in tempo reale e a distanza, il mondo abbia smarrito il suo carattere di infinita grandezza, sia divenuto “piccolo” e abbia assunto di conseguenza i comportamenti tipici di un villaggio. «Oggi, dopo più di un secolo di tecnologia elettrica, abbiamo esteso il nostro sistema nervoso centrale fino a farlo diventare un abbraccio globale, abolendo limiti di spazio e tempo per quanto concerne il nostro pianeta» 2 1 Il termine “villaggio” esprime qualcosa di piccolo; al contrario il termine “globale” indica l’intero pianeta. . Alla base di questa affermazione vi è dunque la credenza di McLuhan nel fatto che, grazie alla tecnologia elettronica divenuta estensione dei nostri sensi, in particolare della vista e dell’udito, le nuove forme di comunicazione abbiano trasformato il globo in uno spazio fisicamente molto più contratto di un tempo, uno spazio in cui il movimento di informazione da una parte all'altra è istantanea. Nonostante siano passati più di quarant’anni, questa metafora è ancora attuale. Grazie a nuovi media, accessibili da ogni luogo e dotati di un elevato livello di interattività, infatti, l’odierna società della comunicazione è diventata sempre più interconnessa. Una delle infrastrutture necessarie per la sopravvivenza del villaggio McLuhaniano è sicuramente Internet: attraverso la rete e nella rete, i punti lontani si fanno più vicini. Con l’avvento di Internet, il computer si è trasformato da semplice calcolatore a vero e proprio medium, cioè ad uno strumento che consente ai soggetti coinvolti nel processo 2 McLuhan, M., 1964, Understanding Media: The Extensions of Man, New York, McGraw-Hill.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi