Skip to content

Cultural and culture-related barriers to the expansion of international hotel companies in Italy. A focus on franchising entry mode.

Informazioni tesi

  Autore: Enrico Federici
  Tipo: Tesi di Master
Master in Master of Science in International hotel management
Anno: 2011
Docente/Relatore: Roper Angela
Istituito da: University of Surrey
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 77

Purpose – This study seeks to examine the low brand diffusion in the hotel industry in Italy and if and how this can be ascribed to cultural and culture-related barriers. The specific focus is on franchising entry mode.

Design/methodology/Approach – The research is undertaken through a qualitative study, using a twofold approach. In-depth telephone interviews are utilised to collect data from hotel owners and development directors of the main international hotel companies expanding in Italy through franchising agreements.

Findings – The paper identifies three different cultural barriers to the diffusion of hotel franchising in Italy which seem to explain and justify the poor expansion success of international hotel brands in Italy. However, optimism regarding a more effective hotel franchising diffusion in the future arises from market conditions and from a renovated geocentric approach to expansion by companies.

Research limitations – The sample referring to hotel owners is definitely too small to allow generalisation to theory. Moreover, the research might have overcome geographical differences in the country.

Practical Implications – The study offers important insights to managers of international hotel companies, both at senior and country-based positions. Despite the barriers individuated are very difficult to overcome, a pro-active role by companies is strongly recommended. Firms should keep moving toward the achievement of the highest possible degree of geocentricity and further reinforce the educational role of development directors in the market. Expansion in the country applying different entry modes is another possibility to ease the diffusion of franchising.

Originality/value – The study is possibly the first specific examination of the hotel industry in Italy. Previous studies only included this country in the broader EMEA context overcoming Italian specificities and peculiarities. The lowest hotel brand diffusion in Europe despite the presence of largest hotel stock definitely deserved accurate explanations. The twofold approach undertaken is believed to have revealed aspects which could have remained obscured if the traditional organisational-centric approach was applied. This provides a stimulus for new researches.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1. Introduction Italy is the country with the largest hotel stock in Europe with more than one million rooms (Federalberghi, 2010); its heterogeneous hotel industry is dominated by independent, individually and small family owned hotel groups. Although this can be considered a general European phenomenon, it appears to be particularly accentuated in the Mediterranean peninsula. Italian hotel market is suffering a certain degree of maturity and saturation in terms of both offer and demand patterns but Italy can still be considered one of global leader countries with regard to the hotel industry. The operating presence of all the major international hotel companies witnesses its business attractiveness. It has been argued that the market saturation on the one hand and the increasing importance of marketing and technology on the other is putting some pressure on the independent hotels (Holverson and Revaz, 2006); branding appears to be one of the few solutions left to independent owners to keep performing well or even to survive. However, the estimated hotel brand penetration in 2009 was of only 7.4% in Italy, far away from a European level of brand diffusion (BNL Paribas Real Estate, 2010). Only 5.6% of the total rooms in the market belong to the 35 main international companies, regardless of the affiliation strategies. Among the few hotel entrepreneurs nowadays affiliated to companies in Italy, probably less than 5% opted for franchising. Surprisingly, very few studies focused on hotel franchising diffusion in Italy, and those which have been carried out, took Italy into consideration only in the broader EMEA (Europe, Middle East and Africa) context (e.g. Altinay, 2005b; Altinay, 2006; Altinay and Wang, 2006; Altinay and Okumus, 2010). Generally, the authors justified the importance of these studies by mentioning the low brand penetration in the EMEA area (24%). Similarly, it can be argued that Italian scenario, with the largest hotel market and the lowest brand and international franchisor penetration, also needs a closer exploration and more exhaustive analysis. The internationalisation literature does not seem able to provide an answer to the Italian low brand penetration, due to the application in these studies of what could be defined an organisational-centric perspective: particularly the assumption that cultural distance affects the decision on entry mode, implies the possibility for the company to adapt to the market. Some argued that when cultural distance is high, companies should opt for non-equity entry modes (e.g. Erramilli and Rao; Quer et al., 2007); others affirmed the tendency to prefer resource commitment

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

hotel brands
brand alberghieri
hotel comapnies expansion
brand diffusion
hotel companies
hotel franchising
compagnie alberghiere
hotel industry
franchising alberghiero

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi