Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Opzioni. Caso americano e relativo option/pricing.

Il lavoro si occupa di una specifica tipologia di strumento derivato: le opzioni.
Dopo una generale panoramica sulle opzioni europee, più agevoli da esaminare in termini di pricing e di hedging, il cuore della tesi affronta un esame più approfondito delle opzioni americane.
L’analisi si focalizza sul loro pricing, la cui complessità deriva dalla facoltà di poter essere esercitate in anticipo rispetto alla scadenza. Tale caratteristica le differenzia da quelle europee, dandone a priori un valore superiore o al più eguale.
In particolare, ai fini della stima, vedremo che questo diritto aggiuntivo si risolve nell’impossibilità di definire una strategia ammissibile – nel senso classico - che replichi l’opzione americana, a causa del fatto che il prezzo attualizzato della stessa è un generico processo adattato e non una martingala, come nel caso di un’opzione europea.
L’aspetto più importante sviluppato della tesi consiste nell’esaminare il pricing delle opzioni secondo un approccio analitico, anziché probabilistico – più tipico in un’ottica di Teoria del Rischio Finanziario, sebbene per le opzioni americane quest’ultimo sia considerato come punto di partenza da cui sviluppare la trattazione analitica. Sotto tale punto di vista, ciò si rivela molto interessante in quanto consente di effettuare un parallelismo tra i due differenti metodi.

Mostra/Nascondi contenuto.
IV INTRODUZIONE Il presente lavoro si occupa di una specifica tipologia di strumento derivato: le opzioni. Dopo una generale panoramica sulle opzioni europee, più agevoli da esaminare in termini di pricing e di hedging ma di indubbia importanza per il proseguo, il cuore della tesi affronta un esame più approfondito della categoria delle opzioni americane. L’analisi si focalizza sul loro pricing, la cui complessità deriva dalla facoltà di poter essere esercitate in anticipo rispetto alla scadenza. Tale caratteristica le differenzia da quelle europee, dandone a priori un valore superiore o al più eguale. In particolare, ai fini della stima, vedremo che questo diritto aggiuntivo si risolve nell’impossibilità di definire una strategia ammissibile – nel senso classico - che replichi l’opzione americana, a causa del fatto che il prezzo attualizzato della stessa è un generico processo adattato e non una martingala, come nel caso di un’opzione europea. L’aspetto più importante sviluppato della tesi consiste nell’esaminare il pricing delle opzioni secondo un approccio analitico, anziché probabilistico – più tipico in un’ottica di Teoria del Rischio Finanziario, sebbene per le opzioni americane quest’ultimo sia considerato come punto di partenza da cui sviluppare la trattazione analitica. Sotto tale punto di vista, ciò si rivela molto interessante in quanto consente di effettuare una sorta di parallelismo tra i due differenti metodi. Più in dettaglio la tesi consta di quattro capitoli. Nel primo, si traccia un quadro introduttivo sulle opzioni individuandone i lineamenti fondamentali. Dapprima si precisano due imprescindibili classificazioni: da un lato, la distinzione tra opzioni europee ed americane e, dall’altro, quella tra opzioni di acquisto, ovvero le Call e quelle di vendita, ovvero le Put. Poi, a partire da una breve premessa storico-evolutiva dello sviluppo di tali titoli derivati e dei relativi mercati, si iniziano ad analizzare più da vicino quelle europee, anche tramite esempi numerici che siano chiarificatori delle loro modalità di funzionamento. In tal senso, verranno indicati e rappresentati graficamente i loro pay-off.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Economia

Autore: Alessandra Casciano Contatta »

Composta da 195 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 714 click dal 12/10/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.