Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sull'identificazione delle variabili determinanti nella previsione della produzione di energia solare fotovoltaica

Il documento nasce dalla necessità di cercare di prevedere, con orizzonti più o meno estesi, la produzione di energia da fonte fotovoltaica. Questo a causa del fatto che i volumi associati a tale fonte stanno crescendo in maniera importante, per una migliore gestione dei flussi di potenza nella rete ed evitare il rischio di sovraccarichi.
Il metodo adottato consiste nella descrizione dei modelli per prevedere l'irradianza e dei modelli che conteggiano le perdite energetiche nell'impianto, evidenziando risultati e limiti.
Trattandosi di un approccio compilativo, il risultato maggiore consiste nel lavoro di sintesi di numerosi elaborati, che permette di avere una ampia panoramica a riguardo.
In conclusione, tutti i fenomeni che influenzano la previsione della produzione sono stati analizzati, fornendo per la quasi totalità di essi (12 su 13) una quantificazione numerica. L'elaborato risulta singolare in particolare per la ricerca di unire i risultati nel campo delle previsioni dell'irradianza e dei modelli rappresentativi delle perdite energetiche nel modulo, con conseguente miglioramento della previsione globale.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Il recente sviluppo delle fonti rinnovabili, in com binazione agli incentivi economici stanziati per la loro promozione, ha determinato importanti incremen ti della potenza installata associata a tali fonti. Concentrandosi sugli impianti fotovoltaici, di seguito è riportato l’andamento delle installazioni in ambito nazionale, a testimonianza dell’aumento di interesse per il settore: I trend sono molto sostenuti e, proseguendo con tal i ritmi, il rischio di un’incapacità della rete di dispacciare tutta la potenza prodotta (si ricordi l ’episodio in Spagna a maggio 2009) non è così lontano. Di qui la ricerca di rendere prevedibili t ipologie di fonti che per loro natura non lo sono. Lo scopo finale dell’elaborato è di fornire lo stat o dell’arte riguardo alle previsioni dell’irradianz a a breve termine e ai modelli rappresentativi dei mecc anismi di perdita energetica localizzati nell’impianto fotovoltaico. L’approccio presentato deve essere il più possibile descrittivo delle real i condizioni operative dell’impianto, il che vincola a considerare numerosi fenomeni, spesso di scarsa rilevanza in termini di perdite energetiche, ma la cui omissione può peggiorare significativamente la stima. Nell’ottica di un’applicazione massiva della previs ione della produzione, si sono preferiti modelli che richiedano dati di input facilmente ricavabili, dalla letteratura scientifica o dai datasheet dei componenti.

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Franco Bortot Contatta »

Composta da 30 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1649 click dal 06/04/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.