Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

E20. Il processo Comunicativo

Il tema “evento” ha assunto negli ultimi anni un ruolo rilevante nella comunicazione sia pubblica che d’impresa diventando spesso l’attività caratterizzante delle politiche di marketing. Tale crescente rilevanza ha fatto maturare la necessità di intraprendere un processo finalizzato ad una continua evoluzione del fenomeno stesso per adattarsi ai mutamenti delle relazioni sociali ed ai rivoluzionari cambiamenti indotti dalla tecnologia.
Sebbene gli eventi non rappresentino una realtà storicamente nuova, essi hanno assunto negli ultimi anni una dimensione sempre più rilevante sia per quanto riguarda la quantità di eventi organizzati sia per la varietà delle sue tipologie e pur comprendendo la non possibilità di pervenire ad una definizione standard ed esaustiva possiamo comunque individuare ciò che costituisce un evento.
In generale con eventi si indicano “avvenimenti e iniziative di particolare rilievo” ; il particolare rilievo acquista significato però solo se rapportato a un determinato contesto di riferimento che rende una certa manifestazione un evento per gli organizzatori o per il pubblico.
Per questo possiamo definire evento qualsiasi forma di aggregazione, coscientemente pianificata e creata, per celebrare occasioni speciali o per raggiungere particolari fini ed obiettivi di carattere sociale, culturale, economico o aziendale.
La presente Tesi di ricerca si propone di analizzare le possibilità e le modalità dell’evento alla luce delle peculiarità gestionali che lo caratterizzano considerando le elevate potenzialità che esso ha come fattore di sviluppo occupazionale e quindi un ritorno in termini economici, senza dimenticare il servizio socio-culturale che può consentire ai fruitori di partecipare a nuove esperienze attraverso una socializzazione fisica.
In prima approssimazione gli eventi, in senso lato, operano nel mercato “del tempo libero” e competono tra loro attraverso un sistema di offerta che si qualifica come un’esperienza diretta, emotivamente coinvolgente e ad alto valore simbolico.
Nel primo capitolo si propone una breve analisi del significato stesso di tempo libero, evidenziando la sua aumentata importanza economica sia in termini qualitativi che quantitativi. L’analisi si focalizza, infine, sul consumo e sulla produzione dei servizi ricreativi e culturali e, al fine di delimitare il campo d’indagine della presente ricerca, si approfondisce il mercato dell’evento commerciale.
Il secondo capitolo traccia il percorso storico-concettuale dell’evento (evoluzioni storiche e caratteristiche) tentando di definire quali messaggi si possono trasmettere e quali tipologie di eventi possono esistere.
Nel terzo capitolo si sviluppa la metodologia del project management tracciando il percorso operativo con riferimento al marketing strategico (fase dell’ideazione, attivazione, pianificazione, attuazione e valutazione), all’organizzazione e alla gestione delle risorse (individuazione delle collaborazioni e dei contributi specialistici necessari allo sviluppo del progetto), alla promozione e comunicazione (scelta e attivazione delle tecniche e degli strumenti d’interazione col pubblico di riferimento), all’amministrazione, alle norme di controllo e valutazione del progetto.
Nel quarto capitolo termina la parte teorica con l’approfondimento di alcuni ruoli ricoperti dai vari professionisti (direttore creativo, direttore di produzione, regista, scenografo, location manager, travel manager) che contribuiscono alla realizzazione dell’evento. Il percorso sarà arricchito da testimonianze che raccontano le loro storie e la loro formazione, rilevando sia le caratteristiche peculiari di ogni professione che le inevitabili problematiche.
Nel quinto capitolo si pone l’attenzione sulle teorie e sulle nuove culture del linguaggio della scenografia considerando le cesure storiche che anticipano innovazioni che porteranno questa disciplina ad evolversi fino a diventare un pilastro fondante degli eventi.
La complessità di questa disciplina è sottolineata da due allegati: un elaborato video che racconta la nascita, lo sviluppo e la conclusione delle diverse fasi operative di un evento e una raccolta video dei migliori eventi italiani del 2010.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo Terzo La macchina evento Chi conosce le parole è padrone del mondo. Seneca Premessa In conformità a quanto evidenziato l‟Evento, caratterizzandosi per gli obiettivi specifici da perseguire, per la scadenza precisa entro cui raggiungerli e per la dotazione di risorse prestabilite, sia in termini di qualità sia di quantità, assume le caratteristiche tipiche di un progetto (Project management) orientato al Marketing Strategico 1 . Pertanto il progetto è lo sforzo delimitato nel tempo (con una data di partenza e una di completamento) diretto a creare dei risultati specifici che comportano dei benefici o del valore aggiunto al cliente mentre la gestione del progetto è l'applicazione di conoscenze, attitudini, tecniche e strumenti al fine di conseguirne gli obiettivi. Per tutti questi motivi l‟evento può essere definito come un‟esperienza pianificata per soddisfare particolari bisogni ed è costituito da un sistema integrato di servizi. 1 Il marketing strategico analizza i bisogni degli individui partendo dal presupposto che l‟acquirente non cerca il prodotto in quanto tale ma il servizio o la soluzione di un problema.

Laurea liv.I

Facoltà: Arti Visive e Discipline dello Spettacolo

Autore: Nadia Ravelli Contatta »

Composta da 207 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1051 click dal 26/10/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.