Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Rilevazione di informazioni di contesto tramite sensori integrati in dispositivi mobili Android

Questo tirocinio si colloca nell’ambito dello sviluppo di funzionalità di phone-sensing, relativamente alla rilevazione di informazioni dai sensori integrati nei dispositivi mobili di ultima generazione (smartphone). Tali informazioni contribuiscono alla definizione di nuove informazioni di contesto che servono a caratterizzare il comportamento di un utente e del suo dispositivo in un ambiente altamente dinamico. In particolare, l’attività si è incentrata sulla raccolta e la gestione delle informazioni che possono essere ricavate dai valori campionati dai sensori disponibili nei dispositivi (es. accelerometro, giroscopio, sensore di prossimità, luminosità, batteria, memoria RAM, ecc.).

Dopo una fase iniziale di studio ed analisi del sistema operativo Android e delle funzioni di accesso ai sensori e alle loro funzioni di campionamento, tali funzionalità sono state integrate nella piattaforma middleware CAMEO (Context Aware MiddlEware for Opportunistic networks and applications), middleware per lo sviluppo di applicazioni context-aware su reti opportunistiche finalizzata ad una gestione ottimizzata delle informazioni di contesto.

CAMEO, oltre a raccogliere informazioni di contesto relative al dispositivo ed all’utente locale, è in grado di diffondere e ricevere da utenti vicini informazioni selezionate tramite comunicazioni opportunistiche, in modo da definire anche un contesto SOCIALE dell’utente stesso (es. altri utenti incontrati, interessi comuni, servizi, condivisione di risorse).

Nell’ambito di questo tirocinio ci siamo focalizzati sull’implementazione del modulo Device Context Provider, dedicato all’interazione di CAMEO con i componenti hardware del dispositivo, alla definizione di eventi personalizzati da parte delle applicazioni per la correlazione di valori misurati da uno o più sensori, e dall’implementazione di due applicazioni dimostrative dedicate rispettivamente al monitoraggio di eventi di caduta per utenti con difficoltà e al monitoraggio remoto delle attività dei pazienti da parte di personale specializzato.

Questa attività ha dimostrato l’estensibilità di CAMEO con funzionalità di phone-sensing e l’utilità delle informazioni rilevate in ambienti con connettività intermittente.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 C A P I T O L O 1 INTRODUZIONE La grande diffusione di dispositivi mobili di piccole e medie dimensioni (smartphones, PDA, tablet, ecc.) degli ultimi anni ha contribuito a migliorare sempre di più i sistemi operativi per il loro controllo e gestione. Uno degli scenari di maggior successo (a livello di caratteristiche e di numeri di vendite) è sicuramente quello che riguarda i dispositivi con sistema Android, sistema operativo open source e aperto allo sviluppo di nuove applicazioni che prevedono anche l’accesso a componenti hardware del dispositivo (ad esempio i sensori integrati). Lo sviluppo di applicazioni mobili che permettano l’interazione di utenti e possibili feedback sul suo stile di vita o sulle attività quotidiane è attualmente di grande interesse per la comunità scientifica e nell’ambito di questa tesi si propone l’analisi delle problematiche che circondano tale scenario ed una possibile soluzione. Inoltre, assumendo di conoscere il comportamento di un utente, è possibile condividere informazioni utili con altri dispositivi e aumentare le capacità e le potenzialità delle applicazioni al fine di creare nuove comunità sociali e interazioni tra gli utenti stessi. Lo sviluppo di tecnologie wireless, in particolare alla definizione di paradigmi di comunicazione innovativi che supportano scenari a connettività intermittente (dove ogni dispositivo può apparire, scomparire e riconfigurarsi dinamicamente), permette la creazione di reti auto-organizzanti in qualsiasi luogo e momento, in grado di stabilire contatti, comunicazioni e scambio di informazioni tra utenti in movimento.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze dell'informazione

Autore: Andrea Martinelli Contatta »

Composta da 101 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1283 click dal 28/10/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.