Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Oltre i limiti del dualismo di genere: la configurazione discorsiva della transessualità come spartiacque epistemologico fra Disturbo di Identità di Genere e stereotipi di genere

La "transessualità" descritta in un'ottica costruzionista. Nelle prime sezioni del lavoro si presentano differenti configurazioni identitarie gender bender (dal transessualismo al crossdressing, dalle identità queer a quelle transgender) in un'ottica costruzionista. Si propone di "ripensare" alle categorie di "genere" e di "sesso" come a delle costruzioni sociali e si entra nel merito dell'intersessualità e del modo in cui risulta costruita a livello sociale oltre che in ambito medico.
Il presente lavoro vuole costituire un’occasione per l’offerta di proposte operative che si pongano in coerenza rispetto ai presupposti epistemologici e teorici adottati, nonché in continuità rispetto a quanto emerso all’interno del presente contributo. In altre parole, si intende di seguito tradurre le criticità emerse nella ricerca in oggetto in occasioni per la generazione di uno scarto di paradigma che implichi tanto la rivisitazione delle produzioni teoriche in materia di transessualità, quanto l’offerta di considerazioni per la ridefinizione degli interventi da mettere in campo. Come esplicitato in esordio al lavoro, si sostiene inoltre la criticità del ruolo che le produzioni scientifiche abbiano nell’orientare i mutamenti sociali verso il riconoscimento ed il rispetto delle differenze e, dunque, la responsabilità che la scienza abbia nel farsi portatrice di un pensiero (e di azioni) finalizzato alla promozione della "salute" delle persone.
Nelle sezioni successive si presenta la ricerca, la quale è finalizzata ad indagare come risultano costruite a livello sociale e dalle persone transessuali le "realtà" della "transessualità" e delle identità di genere "femminile" e "maschile".

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE “Forse oggi l’obiettivo principale non è di scoprire che cosa siamo, ma piuttosto di rifiutare quello che siamo. Dobbiamo immaginare e costruire ciò che potremmo diventare” Michel Foucault Il tema della transessualità, da tempo oggetto di indagine e discussione in ambito scientifico, ha negli ultimi anni assunto rilevanza sociale, in seguito ad alcuni scandali di natura sessuale e politica di notevole risonanza mediatica. Negli ultimi tre anni, i mass-media hanno diffuso un’immagine della transessualità connessa all’ambito dell’illegalità, in particolare all’attività di prostituzione, al consumo di sostanze stupefacenti, all’immigrazione. Dall’altro lato, il panorama scientifico che si è occupato dell’argomento, a partire dagli anni cinquanta, ha contemplato la stessa principalmente come una sindrome psichiatrica di eziologica tuttora incerta: numerosi sono i contributi di stampo psicologico - soprattutto di tipo biologistico e psicodinamico - prodotti nel tentativo di definire ed individuare le cause del Disturbo di Identità di Genere. Estremamente rari risultano, invece, contributi teorici e di ricerca dedicati al tema della transessualità che non siano collocabili all’interno dell’alveo della psicologia clinica tradizionale e che abbraccino una concezione costruzionista della realtà in oggetto. Il presente elaborato, che nasce all’interno di tale scenario, vuole farsi portatore di una differente concezione della transessualità, propria di un orizzonte teorico che non si interessa alla ricerca di cause bensì al modo in cui le realtà sociali si costruiscono e si dipanano. In virtù di tale intento, si è scelto di non utilizzare la dizione “transessualismo” - in quanto, in primo luogo il suffisso -ismo veicola l’immagine di una condizione/stato dato una volta per tutte e trasversale ai tempi e ai luoghi in cui si genera, ed in secondo luogo il termine “transessualismo” si caratterizza storicamente per 7

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Psicologia

Autore: Marta Grasso Contatta »

Composta da 433 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3738 click dal 26/10/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.