Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Michael Cunningham, ''The Hours'': dal romanzo al film

Il tema centrale di questa tesi è lo studio del processo di traduzione intersemiotica da un testo letterario a un'opera cinematografica, prendendo in esame il caso specifico del romanzo The Hours, dell'autore statunitense Michael Cunningham, e la trasposizione sullo schermo, dal titolo omonimo, che ne è stata tratta nel 2002, per la regia di Stephen Daldry.
La motivazione principale che mi ha spinto a interessarmi alla materia è la passione che mi lega sia alla letteratura, sia al cinema e, di conseguenza, alla relazione che unisce queste due arti, in apparenza così differenti. Ogni volta che è stato prodotto un film ispirato a un'opera che avevo letto in precedenza, ho sentito il desiderio di constatare come questa fosse stata interpretata e realizzata, se rispecchiasse le immagini che la mia fantasia aveva creato durante la lettura. Nella maggior parte dei casi, un lettore rimane deluso per il fatto di non vedere riprodotto sullo schermo ciò che aveva immaginato nella propria mente e di riscontrare come, spesso, alcune vicende vengano eliminate o i personaggi assumano uno spessore minore quando diventano reali. Mi sono, quindi, domandata quali siano le difficoltà nel passaggio dalla carta al grande schermo e ho voluto approfondire le tecniche, i processi e le problematiche dell'adattamento cinematografico, sia a livello generale, sia nello specifico, concentrandomi su un'opera in particolare.

Il primo capitolo offre, in modo conciso e schematico, una panoramica sugli avvenimenti significativi nella vita di Michael Cunningham, autore del romanzo preso in esame, affiancati agli eventi storici e socio-culturali degli Stati Uniti nel periodo compreso tra la nascita dell'autore e oggi.
Il secondo capitolo propone un'analisi approfondita dell'opera letteraria, al fine di comprendere i significati che l'autore intendeva trasmettere tramite le proprie parole, per essere poi in grado di realizzare il confronto con l'adattamento audiovisivo. Il capitolo, dopo un breve riassunto delle vicende, descrive il processo di genesi e la particolare struttura del romanzo e cerca di offrire un'analisi accurata dei temi trattati e dei personaggi, esplorando a fondo il lato emotivo e psicologico.
Necessario al nucleo centrale di questo lavoro è il capitolo III, nel quale si è cercato di definire il legame che intercorre tra letteratura e cinema e il modo in cui è possibile affrontare il passaggio da un tipo di linguaggio all'altro. In questa sezione sono state prese in esame le differenti questioni teoriche relative alla trasposizione intersemiotica per trattare, in seguito, le tecniche e le problematiche affrontate al momento della messa in pratica delle teorie, ovvero durante la stesura della sceneggiatura e la realizzazione del film.
L'ultimo capitolo si occupa del confronto vero e proprio tra opera letteraria e opera cinematografica, descrivendo le caratteristiche principali del testo filmico e le tecniche espressive utilizzate per realizzarlo. In particolare, è proposto un confronto tra le protagoniste ideate da Cunningham e la loro „trasformazione' in personaggi in carne ed ossa e sono prese in esame alcune scene del film, che si discostano dall'originale letterario, acquisendo una connotazione nuova e differente. Questa analisi mostra le inevitabili modifiche a cui un testo scritto è sottoposto nel corso della sua traduzione in testo audiovisivo e le scelte effettuate dallo sceneggiatore e dal regista nell'adattare il romanzo allo schermo.
Per concludere, si è cercato di stabilire, alla luce del lavoro fatto, se questo specifico adattamento abbia prodotto un risultato considerevole, ma, in particolare, si è voluto sottolineare l'importanza di come i processi e le problematiche analizzate debbano essere prese in esame nella valutazione di una trasposizione cinematografica.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Capitolo 1 1.1 Biografia ragionata dell’autore Legenda: - vita e opere - sfondo storico - contesto socio-culturale 1952: Michael Cunningham nasce a Cincinnati, in Ohio, ma cresce e studia in California. Consegue il Bachelor of arts in letteratura inglese presso la Stanford University 1953: Dwight D. Eisenhower viene eletto presidente degli Stati Uniti e, nel corso del suo mandato, pone fine alla guerra di Corea 1955: a Montgomery, in Alabama, Rosa Parks, 42 anni, donna di colore, rifiuta di cedere il posto sull'autobus a un bianco, diventando simbolo del movimento statunitense per i diritti civili 1956: si diffonde la Pop Art, corrente artistica che rivoluzionerà l'arte moderna 1958: lancio in orbita dell'Explorer 1, il primo satellite artificiale americano 1958: il presidente Dwight D. Eisenhower costituisce la National Aeronautic and Space Administration, la NASA 1959: Alaska e Hawaii diventano stati membri degli USA 1959: inaugurato a New York il Guggenheim Museum, realizzato dall'architetto Frank Lloyd Wright

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne

Autore: Claudia Bonaita Contatta »

Composta da 73 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5884 click dal 27/10/2011.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.