Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tutela e valorizzazione del Parco Metropolitano delle colline di Napoli

Il Parco Metropolitano delle colline di Napoli abbraccia un'ampia porzione del territorio campano. Consta di più 2.500 ettari costituendo un importantissimo polmone verde per la città. Al suo interno ricade il parco urbano dei Camaldoli, collocato sulla collina omonima che costituisce la vetta più alta della città (458 m dal livello del mare)

Mostra/Nascondi contenuto.
~ 1 ~ Introduzione La storiografia del giardino è un filone importante e vario della letteratura storico-artistica e storico-architettonica, che solo negli ultimi anni sta emergendo nel mondo accademico come una disciplina di studi autonoma, dotata di un proprio statuto e di una propria metodologia di lavoro. Questo ritardo è stato essenzialmente dettato dalla disomogeneità nei materiali, causato dalla sua multidisciplinarietà, in quanto non è mai stato un ambito di ricerca chiuso. Si possono infatti riscontrare importanti contributi offerti da storici della musica, di letteratura, di filosofia, ingegneri e soprattutto studiosi in discipline botaniche, in cui grande attenzione è stata data alla componente vegetale in quanto elemento essenziale del giardino/paesaggio/parco, anzi l‟elemento che determina la sua identità ovvero di arte viva. La moderna storiografia del giardino prende avvio sul finire dell‟Ottocento quando, terminato l‟interesse assoluto del giardino all‟inglese, si apre uno nuovo per il giardino italiano. La prima opera in cui il giardino italiano sarà considerato come argomento a sé stante è l‟opera del tedesco Tuckermann pubblicata nel 1884. 1 1 W. Tuckermann, Die landschaften, Germania, 1884.

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Luisa Notaro Contatta »

Composta da 77 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 462 click dal 04/11/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.