Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un'esperienza di utilizzo delle metriche dei Function Point nelle Applicazioni Web

L’obbiettivo principale della tesi svolta è di quantificare gli attributi dimensionali e qualitativi per un progetto software complesso per la Pubblica Amministrazione.
La tesi consiste quindi nell’individuare le caratteristiche di un progetto complesso realizzato per la PA e quantificare la grandezza, in termini funzionali, di tale progetto.
Il lavoro svolto è stato condotto secondo la sequenza che segue:
prima di tutto si è studiato a fondo la teoria della Function Point Analysis allo stato dell’arte in questo settore specifico da parte dell’ingegneria del software. In particolare, si è fatto ricorso alle lezioni seguite all’università, ai manuali disponibili ed alla Rete.
In secondo luogo si sono studiate le caratteristiche dei progetti complessi per capire quale strategia fosse ritenuta più adatta per effettuare una misurazione affidabile dell’applicazione.
Come terzo passo si sono studiate le caratteristiche dei progetti complessi realizzati per la Pubblica Amministrazione. In altre parole si è calato quanto studiato in generale sui progetti complessi in un mondo reale come quello della PA. Il tema è stato affrontato studiando i quaderni pubblicati dal CNIPA (Autorità Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione). In particolare, si sono studiati “i Quaderni, numero 26 e numero 27” che trattano appunto il tema in oggetto.
Come quarto argomento si è studiata la strategia più adatta a gestire progetti complessi e la relativa strategia per la misurazione del software. La strategia studiata è quella utilizzata da una importante azienda di software italiana (Insiel S.p.A.) in progetti simili. In sintesi, la strategia di conduzione del progetto è quella di scomporre il progetto in progetti di dimensioni e complessità minore. Ciascuno di questi progetti è gestito come un singolo progetto da parte dei team leader cui esso è affidato, lasciando al Capo Progetto di maggiore esperienza la gestione complessiva dell’intero progetto. Ciascun progetto include le attività di misurazione proprie per la parte sviluppata. La misurazione complessiva dell’intero progetto consiste nell’integrazione di tutte le misurazioni effettuate sui “sotto-progetti”.
Come ultima parte del lavoro, si è descritto come “caso di studio” l’esperienza maturata nel “Progetto SIAC”. Nel caso reale descritto si è infatti adottata proprio la strategia menzionata sopra.
Durante la produzione del conteggio sono state incontrate non poche difficoltà, come l’alta complessità del progetto caso di studio, che sono state ovviate grazie alle esperienze precedentemente acquisite da conteggi analoghi che hanno portato a produrre una misurazione realistica e attinente alle aspettative.
La valutazione finale del lavoro svolto si può considerare positiva in quanto la strategia di sviluppo adoperata (scomposizione del progetto in sotto-progetti) e i relativi metodi e criteri di misurazione adoperati (integrazione e relativo collaudo) si sono dimostrati efficaci ai fini della realizzazione del prodotto finale riducendo i rischi legati proprio alla complessità e dimensioni del progetto.

Mostra/Nascondi contenuto.
Università degli studi ―Tor Vergata‖, Roma – Facoltà di Scienze MM.FF.NN. Tesi di Laurea di Marco Ziccardi – a.a. 2006-2007 Pagina 4 di 107 Sommario della tesi (Abstract) In questo capitolo è descritta brevemente la tesi svolta enunciando l‘obiettivo primario che ci si è posto con il presente lavoro, le modalità con cui è stato condotto il lavoro, i risultati conseguiti e la relativa valutazione finale. Per migliorare la comprensione del lavoro svolto è stato dedicato un intero capitolo alla descrizione della metrica di misurazione e stima dei Function Point ed un altro capitolo sul progetto oggetto di conteggio. La tesi include una descrizione sintetica dei criteri e dei metodi di conteggio dei Function Point adottati in un progetto reale di grande complessità realizzato da un‘azienda di software italiana per la Pubblica Amministrazione (PA). Obbiettivi ed ambito della tesi L‘obbiettivo principale della tesi svolta è di quantificare gli attributi dimensionali e qualitativi per un progetto software complesso per la Pubblica Amministrazione. La tesi consiste quindi nell‘individuare le caratteristiche di un progetto complesso realizzato per la PA e quantificare la grandezza, in termini funzionali, di tale progetto. Modalità di conduzione del lavoro Il lavoro svolto è stato condotto secondo la sequenza che segue: Prima di tutto si è studiato a fondo la teoria della Function Point Analysis allo stato dell‘arte in questo settore specifico da parte dell‘ingegneria del software. In particolare, si è fatto ricorso alle lezioni seguite all‘università, ai manuali disponibili ed alla Rete. In secondo luogo si sono studiate le caratteristiche dei progetti complessi per capire quale strategia fosse ritenuta più adatta per effettuare una misurazione affidabile dell‘applicazione. Come terzo passo si sono studiate le caratteristiche dei progetti complessi realizzati per la Pubblica Amministrazione. In altre parole si è calato quanto studiato in generale sui progetti complessi in un mondo reale come quello della PA. Il tema è stato affrontato studiando i quaderni pubblicati dal CNIPA (Autorità Nazionale per l‘Informatica nella Pubblica Amministrazione). In particolare, si sono studiati ―i Quaderni, numero 26 e numero 27‖ che trattano appunto il tema in oggetto.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Marco Ziccardi Contatta »

Composta da 107 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1707 click dal 09/11/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.