Skip to content

La valutazione delle capacità manageriali mediante la simulazione al computer: il Web Behavioural Assessment.

Informazioni tesi

  Autore: Monica Urru
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Scienze della Formazione Continua
  Relatore: Michelangelo Vianello
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 155

Il mondo delle organizzazioni è attualmente attraversato da numerosi e repentini cambiamenti. Cambiamenti dovuti ad una crescente flessibilità, ad una competitività sempre più accentuata e alla presenza sempre più pervasiva delle nuove tecnologie.
Le nuove tecnologie infatti sono ormai entrate nelle nostre case, negli uffici e in vari contesti dell’universo lavorativo e sociale, influenzando il modo di vivere, lavorare e interagire degli individui. Tramite le nuove tecnologie è possibile ridurre o eliminare le distanze, svolgere molte attività in modo semplificato ed abbassare notevolmente i costi economici relativi.
In alcuni Paesi europei l’utilizzo delle nuove tecnologie per la valutazione delle competenze è già stato sperimentato. Ma in Italia questo tipo di utilizzo non si è ancora diffuso.
Queste riflessioni hanno portato all'elaborazione della mia tesi sperimentale, centrata sulla presentazione di uno strumento innovativo nel panorama delle tecniche per la valutazione delle competenze delle risorse umane in uso attualmente in Italia.
Si tratta di un tool informatizzato ideato da due consulenti organizzativi che considerano le nuove tecnologie come un'importate risorsa per l'ambito valutativo. Esso prende il nome di Web Behavioural Assessment (WBA) e si pone l'obiettivo di agevolare, attraverso le sue caratteristiche, la gestione degli assessment da parte dei manager nelle organizzazioni.
Accade infatti, sempre più spesso negli ultimi anni, che il compito di gestire le valutazioni dei soggetti nelle organizzazioni venga affidato ai manager. Queste figure fondamentali all'interno dell'organizzazione, hanno però un ruolo tradizionalmente rivolto alla risoluzione strategica dei problemi, non possiedono quindi il know-how specifico per la valutazione psicologica dei soggetti.
Il WBA con le sue caratteristiche di oggettività, date dall'essere uno strumento di simulazione di ruolo informatizzato, permette di semplificare questo nuovo compito dei manager, offrendo al contempo una maggiore oggettività nel processo valutativo.
E' stata perciò condotta una ricerca sperimentale che ha visto coinvolte diverse aziende private ed organizzazioni del settore pubblico del territorio veneto al fine di poter verificare l'effettiva validità dello strumento.
La tesi si articola in 4 capitoli. I primi 3 di trattazione teorica, propedeutica alla parte sperimentale.
Nel primo capitolo viene offerta una panoramica della situazione organizzativa attuale, focalizzando l'attenzione sull'importanza delle risorse umane e delle competenze.
Nel secondo capitolo si approfondisce il tema delle capacità e della loro valutazione.
Il terzo capitolo descrive le principali metodologie e tecniche utilizzate attualmente per la valutazione delle differenze individuali, in ambito sia interno all'organizzazione che in fase di recruiting delle risorse umane.
Il quarto e ultimo capitolo illustra la parte sperimentale della tesi, in cui viene presentato il WBA, le ragioni che hanno portato alla sua ideazione, le sue caratteristiche, i suoi obiettivi, la ricerca sperimentale, i dati ottenuti e i vantaggi effettivamente emersi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
~ 7 ~ Introduzione Il presente lavoro si propone di presentare una proposta metodologica innovativa nel panorama delle tecniche per la valutazione delle competenze organizzative. Lo strumento prende spunto da una riflessione sul ruolo delle nuove tecnologie e, in particolare, sulle opportunità che queste possono rappresentare nei confronti dell‟ambito valutativo, ancora caratterizzato perlopiù da metodi tradizionali. Sono venuta a conoscenza del tool, e della ricerca sperimentale relativa, durante un colloquio con la professoressa Cristina Zaggia del Corso di Laurea da me frequentato che mi ha poi messo in contatto con Silvia De Martino, una consulente organizzativa che insieme al suo socio Franco Gariboldi ha ideato il tool e lo utilizza nelle aziende presso le quali svolge la sua attività. L‟idea di uno strumento valutativo che interpretasse le nuove tecnologie come una importante risorsa per la valutazione delle capacità organizzative ha suscitato in me grande interesse e ho chiesto così di poter seguire, come tesista, l‟andamento della ricerca. Il tool, che prende il nome di WBA (acronimo di Web Behavioural Assessment), è infatti caratterizzato da una prova di simulazione di ruolo informatizzata e da tre tipologie di questionari, anch‟essi disponibili sul web. Il WBA si basa quindi interamente sull‟utilizzo del mezzo informatico. Le nuove tecnologie sono ormai divenute un elemento pervasivo nella nostra società, sono entrate nelle nostre case, negli uffici e in vari contesti dell‟universo lavorativo e sociale, influenzando il modo di vivere, lavorare e interagire degli individui. Tramite le nuove tecnologie è, infatti, possibile ridurre o eliminare le distanze, svolgere molte attività in modo semplificato ed abbassare notevolmente i costi economici relativi. In alcuni Paesi europei l‟utilizzo delle nuove tecnologie per la valutazione delle competenze è già stato sperimentato. Ma in Italia questo tipo di utilizzo non si è ancora diffuso. Il tool informatizzato nasce quindi come tentativo di introdurre nel nostro contesto italiano un‟innovazione rispetto alle metodologie attualmente in uso e di mettere così a

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

risorse umane
competenze
capacità manageriali e professionali
sistema informatizzato
wba
nuove tecnologie
innovazione
sviluppo
potenziale
in basket

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi