Skip to content

Trasformazioni, Disuguaglianze, Identità: Il XXI secolo cinese visto dal basso

Informazioni tesi

  Autore: Marta Senesi
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue e letteratura afroasiatiche
  Relatore: Sabrina Ardizzoni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 124

Si parla comunemente di Cina oggi come di un Paese dalla svettante economia. Megalopoli crescono come funghi, fast food spuntano a milioni, ed i nuovi ricchi comprano prodotti di lusso made in Italy.
La Cina del XXI secolo ha scelto di mostrare sul palco del mondo una facciata ricca ma parziale, e nasconde nel retroscena ampie zone d’ombra. Disuguaglianze sociali allarmanti nelle città, povertà estrema nelle campagne; notizie di disastri ambientali fuoriescono dai confini della Repubblica Popolare e fanno il giro del mondo.1 Si disgrega così l’idea di una Cina meccanicamente infallibile, di un Paese che negli ultimi anni è stato considerato un box di efficienza finanziaria. La mappatura economica tracciata trenta anni fa, allorchè si lanciava la liberalizzazione dei commerci per conseguire lo sviluppo ad ogni costo non è più sostenibile. I costi ambientali sono stati troppo elevati ed hanno condotto ad un impazzimento dell’ecosistema. Piogge acide, desertificazione, falde acquifere contaminate hanno portato il settore agricolo sull’orlo del collasso. E lo sfuttamento umano pesa forse ancora di più sulla bilancia; un sistema di produzione a basso costo che è stato costruito sull’imposizione di condizioni lavorative alienanti, disumane.

Una delle maggiori preoccupazioni del Governo è il mantenimento di stabilità sociale in un’epoca in cui il divario tra città e campagna si acuisce, e si ingrossano flussi di lavoratori migranti che fuggono dalle zone rurali per riversarsi in quelle urbane (流动人口, liudong renkou, la cosiddetta “popolazione fluttuante” definiti anche 民工 mingong ). Motore di tali spostamenti è la speranza di un migliore tenore di vita, o nei casi estremi la ricerca di possibilità lavorative per sopravvivere.

Anni di migrazione hanno determinato uno spopolamento delle campagne con ripercussioni negative sull’attività agricola; nelle aree urbane ed industriali invece il sovrappopolamento e le disuguaglianze di reddito hanno determinato profonde discrepanze sociali e tensioni endemiche.
La diffusione delle moderne tecnologie ed il flusso di informazioni in tempo reale rendono chiare agli occhi di tutti le disparità esistenti, e questo incrina ulteriormente i già precari equilibri sociali. Nel frattempo giornali e televisione discutono dei problemi ambientali, con l’intento di sensibilizzare l’opinione pubblica alla questione dello sviluppo sostenibile.

Molte sono le spie che rivelano la fragilità del sistema; crisi del settore agricolo, disuguaglianze, sfruttamenti e disordini nelle campagne e nelle città. La leadership della RPC è consapevole di essere alla guida di una macchina dai circuiti scoperti, ed è alla cerca di provvedimenti che salvino dalla crisi del presente.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE: CREPATURE NEL SISTEMA Pechino 2008: Olimpiadi. Shanghai 2010: Expo. Si parla comunemente di Cina oggi come di un Paese dalla svettante economia. Megalopoli crescono come funghi, fast food spuntano a milioni, ed i nuovi ricchi comprano prodotti di lusso made in Italy. La Cina del XXI secolo ha scelto di mostrare sul palco del mondo una facciata ricca ma parziale, e nasconde nel retroscena ampie zone d’ombra. Disuguaglianze sociali allarmanti nelle città, povertà estrema nelle campagne; notizie di disastri ambientali fuoriescono dai confini della Repubblica Popolare e fanno il giro del mondo. 2 Si disgrega così l’idea di una Cina meccanicamente infallibile, di un Paese che negli ultimi anni è stato considerato un box di efficienza finanziaria. La mappatura economica tracciata trenta anni fa, allorchè si lanciava la liberalizzazione dei commerci per conseguire lo sviluppo ad ogni costo non è più sostenibile. I costi ambientali sono stati troppo elevati ed hanno condotto ad un impazzimento dell’ecosistema. Piogge acide, desertificazione, falde acquifere contaminate hanno portato il settore agricolo sull’orlo del collasso. E lo sfuttamento umano pesa forse ancora di più sulla bilancia; un sistema di produzione a basso costo che è stato costruito sull’imposizione di condizioni lavorative alienanti, disumane. Lo sviluppo economico basato sull’attuazione del modello tecnico-secolare postmoderno di matrice occidentale ha prodotto una società spersonalizzata nell’identità e sempre più polarizzata. Ma quel sistema che non valorizza l’umanità prima o poi si rivolta contro se stesso, implode. Le popolazioni racchiuse nella Nazione cinese scuotono il gigante con spinte centrifughe, ed il divario tra ricchi e poveri si fa sempre più difficile da gestire. Una delle maggiori preoccupazioni del Governo è il mantenimento di stabilità 2 中华人民共和国 zhonghua renmin gongheguo è il termine cinese utilizzato per indicare il concetto di RPC, Repubblica Popolare Cinese. 6

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi