Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Bisogno e consumo di formazione in Italia. Un'analisi sociologica

Analisi sociologica relativa al bisogno e consumo di formazione in Italia.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Il decennio trascorso ha rappresentato per la formazio- ne un momento cruciale di trasformazione e sviluppo. Se si volesse brevemente delineare questo cambiamento, con il rischio di ripetere ciò di cui tutti oggi – crediamo – sia- no convinti, non si può non riconoscere che il processo evolutivo della formazione è coinciso anzitutto con il con- seguimento di una più precisa immagine, al di là della moda, con il radicamento più puntuale nella realtà orga- nizzativa, con il raggiungimento di una posizione di rico- noscimento ufficiale e di un ruolo di maggiore autonomia. Più in generale, si deve, in ogni caso, ricordare che gli anni ottanta hanno visto un cambiamento per molti a- spetti radicale dei sistemi organizzativi. Un cambiamento dell’equilibrio tra la componente tec- nica e la componente sociale, che ha portato progressi- vamente a riconoscere nella risorsa umana la variabile critica ovvero la risorsa strategica sopra tutte le altre. Alla fine degli anni ottanta, insomma, i sistemi organiz- zativi hanno perso la certezza di potersi collocare in modo stabile e continuativo in un punto e di governare lo spa- zio, l’ambiente e il territorio in cui si muovono con riferi-

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Fabio Pastore Contatta »

Composta da 237 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3053 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.